Sorriso/risata nervosa

Salve, sono qui a chiedere informazioni in merito alla mia vicenda.
Sono fidazato con la mia ragazza da circa 8 anni, i primi due anni sono volati senza grossi problemi...finchè non è sopraggiunto nel nostro rapporto un fattore che ha sconvolto gli equilibri. E' iniziato tutto con un sorriso.. che si potraeva nel tempo da parte sua nei miei confronti(un sorriso che non aveva senso, che non dovebbe esserci)...Questo sorriso è continuato e ad oggi non è passato.. Cosa può essere?.. La mia ragazza di recente è stata anche da uno specialista psicologo il quale le ha diagnosticato che è un sorriso legato allo stress(sicuramente un po' stressatalo è , tra università, lavoro e rapporto non molto bello con i genitori); il problema è che questa situazione va avanti da crca 5 anni...e non si è ad oggi, riuscito a trovare una soluzione; non so più che fare... non vorrei che fosse qualcos'altro, qualche patologia più grave che mi nasconde(tipo mlattie psichiche che la portano a sorridere senza motivo); lei mi dice che non riesce a controllare questa risata, che non la riesce a fermare e mi chiede aiuto ma non so cosa posso fare per aiutarla..; ultimamente nell'arco della giornata ce l'ha quasi sempre fissa.. questo ha causato e causa ad oggi ripetuti litigi e per diverse volte ci siamo lasciati e poi ci siamo riavvicinati! Io adesso non ce la faccio davvero più; vorrei scappare, andarmene via, staccare telefoni e sparire e cercare di ricominciare una nuova vita..perchè ora come ora secondo me a causa di questa situazione, non so più se la amo ancora oppure no.
Il rapporto si è inclinato...quando cerco di allontanarmi pero' lei ritorna oppure io ritorno da lei..è diventato un odio/amore..un qualcosa he mi da fastidio ma senza la quale non so stare...sonno circa 6 anni che va avanti questa situazione....
Vorrei che finisse tutto..vorrei la forza di lasciare tutto e ricominciare una nuova storia...
Non riesco più a sopportare questo suo sorriso!!!
Ps in famiglia ho un parente che soffre di schizofrenia (patologia che lo spinge a ridere da solo in quanto sente delle voci)..quindi vado un po' con i piedi di piombo..e un po' prevenuto..
Spero di esere stato chiaro e aver espresso il mio disagio.
Sperando in una Vs. risposta e nei Vs. consigli, porgo distinti Saluti.
[#1]
Dr.ssa Franca Esposito Psicologo, Psicoterapeuta 7k 154
Gentile ragazzo,
Da quello che riferisce il disagiop colpisce piu' lei che la sua ragazza.
Certamente questo sorriso racchiude una simbologia importante per lei: ridere/sorridere e' infatt una manifestazione sublimata/edulcorata di aggressivita' (mostrare i denti rendendo il gesto inoffensivo).
Faccia una riflessione sulla sua aggressivita', come la considera e la gestisce e sulle sensaziono di essere oggetto di aggressivita'
E' un simbolo relazionale rilevante e potrebbe essere utile una elaborazione approfondita.
Ci faccia sapere.
Cordialmente

Dott.a FRANCA ESPOSITO, Roma
Psicoterap dinamic Albo Lazio 15132

[#2]
Dr.ssa Sara Ronchi Psicologo 559 8 3


-------------La mia ragazza di recente è stata anche da uno specialista psicologo il quale le ha diagnosticato che è un sorriso legato allo stress(sicuramente un po' stressatalo è , tra università, lavoro e rapporto non molto bello con i genitori)--------------
Ma oltre a diagnosticare il fattore stress come causa,lo psicologo, non le ha detto più nulla?
è ancora in cura la sua compagna?

Dr. Sara  Ronchi
sara71ronchi@gmail.com -3925207768
www.psicologa-mi.it









[#3]
dopo
Utente
Utente
Grazie per le Vs risposte...
In risposta alla Dr.ssa FRANCA ESPOSITO:
Il disagio colpisce me ma anche lei, sopratutto in quest'ultimo periodo, è coscente e consapevole di questo fattore/sorriso/risata..che le da fastidio e che non sa come risolvere.. in questo periodo lei mi sta chiedendo aiuto..
Lei non è aggressiva..affatoo..forse troppo buona e fragile.. basta poko per farla piangere....


In risposta al Dr.ssa Sara Ronchi:
Per quanto riguarda lo psicologo è stata in cura per una decina di sedute..ma non ha ottenuto alcun risultato di miglioramento..anzi... in questo periodo non stava andando più.anche per fattore economico; oltre al fattore stress come causa, la psicologa non le ha detto più nulla..

La mia domanda è: esiste davvero un sorriso che può essere associato all stress? può essere uno sfogo allo stress? Non lo fa solo com me..ma lo manifesta in tutte le situazioni, anche con gentori e quando stiamo con gli amici..anche se loro non lo notano.. o fanno finta di non notarlo..non so..
Lei mi racconta che non si riesce a trattenere..sono i muscoli della faccia/bocca che si "muovono" da soli, provocandole quel sorriso...
E' possibile tutto cio? o è il caso che mi/si rivolga ad uno psichiatra? POtrebbe esserci una patologia più grave dietro tutto ciò?
Non so più come comportarmi... Vi chiedo un aiuto.

Rimango in attesa di Vs. risposte.

Grazie

[#4]
Dr.ssa Franca Esposito Psicologo, Psicoterapeuta 7k 154
Gentile ragazzo,
Le manifestazioni di stress sono varie ma del sorriso che leI indica io non ne ho mai sentito parlare, almeno come ce lo rappresenta lei.
Lo vedo invece un grosso problema relazionale fra voi due che sta a suo dire "Incrinando il vostro rapporto" per la sua intolleranza. Potrebbe essere questo il contesto che stressa la ragazza.
Portarla da uno psichiatra? Gliene ha fatto esplicita richiesta la sua fidanzata? E' questo l'aiuto che le chiede?
Vorrei invitarla a evitare iniziative di questo tipo se non richieste dalla ragazza stessa e dalla sua famiglia.
Se/quando la sua ragazza prendera l'iniziativa volontaria, libera e autonoma di chiedere un aiuto specialistico la professionalita' corretta a cui rivolgersi e' uno psicologo psicoterapeuta per una valutazione. Se le verra' consigliata una psicoterapia dovra' essere effettuata per il tempo necessario e in una alleanza terapeutica che le possa garantire riservatezza e tranquillita'.
I migliori saluti
[#5]
dopo
Utente
Utente
...il ploblema è che non più cosa fare e come compartarmi.. vorrei aiutarla ma non so come.. vorrei che tutto questo fosse solo un brutto incubo..vorrei svegliarmi e dire non è vero tutto ciò... Sicuramente questa manifestazione sorriso/risata ha nel tempo danneggiato il nostro rapporto.. lo sta portando alla fine...
Cosa mi consigliate?
Distinti Saluti
[#6]
Dr.ssa Franca Esposito Psicologo, Psicoterapeuta 7k 154
Caro ragazzo,
Mi permetto di suggerirle di fare anzitutto un'autosservazione della sua maniera di reagire a tale situazione.
La premessa e' che l'unica persona su cui lei puo' agire e' lei stesso. La sua ragazza come chiunque. "Altro" della realta' fa quello che vuole e quello che puo'.
Si faccia delle domande sul perche' lei percepisca con tanta intolleranza tale sorriso. Cosa rappresenta per lei? Cosa le evoca?
Io penso che sarebbe utile assumere quest''ottica per lei, se davvero tiene al rapporto con la ragazza e non vuole che si incrini irrimedibilmente.
Smetta di colpevolizzarla e di evidenziare il suo fastidio relativamente a questo evento che vi cinvolge.
Il sorriso avra' una sua funzione . E sara' liberta' della sua ragazza volere scoprire.
Lei deve accettare la sua impotenza davanti a cio'.
Chieda una consulenza psicologica per se' o una consulenza di coppia che consenta a entrambi di esprimere la propria rappresentazione di questo problema comune.
I migliori saluti
[#7]
dopo
Utente
Utente
Io forse di mio un po' di depressione ce l'ho.. ma il problema di fondo è che la mia ragazza anifesti questo "sorriso nervoso" mi da fastidio... avvolte è insopportabile.. Oggi abbiamo deciso di prenderci un po' di pausa(per l'ennesima volta)...ma come al solito già mi manca..mi manca sentirla.. mi sento solo..Non so com'è possibile..quando sto con lei sto male....e voglio andar via.. quando sono lontano da lei la vorrei con me..Forseè la solitudine o la paura di restar solo che non mi fa discaccare da lei.. oggi l'ho lasciata in lacrime..mi dispiace.. adesso i manca.. non so più come pensarla..sono io che non vado o è lei?
..è come se ci fosse un "odio"-amore da parte mia nei suoi confronti..ma alla base di tutto c'è sempre "il sorriso"..

Cosa posso fare?
Distinti Saluti
[#8]
Dr.ssa Franca Esposito Psicologo, Psicoterapeuta 7k 154
Caro ragazzo,
Capisco il suo problema ma da qui non posso aiutarla.
In lei probabilmente si attiva qualcosa che la disturba, ma non e' il sorriso in se'. E' quello che rappresenta per lei. Prima fra tutte la sua impotenza di fronte a esso.
Come le dicevo una consulenza di coppia potrebbe aiutare lei e la sua ragazza a fronteggiare questo "terzo" , questo rivale che si frappone fra lei e la sua ragazza. Che lei per quanto faccia non riesce a fronteggiare.
Se davvero vuole continuare la relazione con la ragazza potrebbe essere un aiuto, un modo per comprendere vicendevolmente cosa vi sta accadendo.
Mi tenga informata! E tanti auguri!
[#9]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio per i suggerimenti.
Distinti Saluti

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio