Picchio il mio ragazzo

Oggi ho litigato un altra volta con il mio ragazzo. Pero' lui rimarra' con i segni sul collo, bruttissimi graffi che gli ho regalato perche' ha detto di lasciarmi. La lite non ha alcun peso adesso, non piu'. Quello che mi fa star male e' il fatto che non sono riuscita a controllarmi.
Dopo la lite io me ne sono andata via da casa sua e lui mi ha chiamato dicendomi che e' finita. Arrivata a casa mia ho preso tutta la sua roba, messi nel sacchetto e portati a casa sua, anche i regali che mi aveva fatto. Sotto casa sua l'ho chiamato e gli ho detto che voglio fare pace perche' non so come respirare senza di lui. E' tutto per me! Bello, inteligente, mi fa ridere, mi ama... lo amo da Impazzire! Pero' quando e'sceso abbiamo continuato a litigare. Lui ha preso il sacchetto dalla macchina e se lo stava portando su. Allora gli ho corso dietro, preso il sacchetto e l'ho buttato per terra e l'ho preso a calci. C'era una piccola tv e nn sono riuscita a romperla. Poi mi sono girata e ho cominciato a prenderlo a schiaffi e a prenderlo per il collo infilzando con tutta la forza le unghie nella pelle. Sono sicura che gli ha fatto malissimo ma non ha reagito piu' di tanto. Dopo ke ho molato la presa ho sentito sotto le unghie la pelle che gli ho staccato. E mi sono resa conto di quanto forte l'ho stretto. Gli ho chiesto il perdono e poi mi sono messa a piangere, vergognata della mia debolezza... Ho provato di farmi del male da sola ma il miocorpo nn me lo fa fare.
Fatto sta che nn e' la prima volta che mi dice che vuole lasciarmi e nn e' la prima volta che reagisco cosi. E ogni volta mi faccio schifo e ogni volta mi dico di nn farlo mai piu'. Ma e' successo di nuovo! Sono una bestia, un mostro...
Sono consapevole che sono possessiva e ossessionata da lui. E dovrei allontanarmi da lui in modo che nn succedono altri episodi. Ma lui e' il mio migliore amico, il mio amante, il mio complice... Lui e' il piu' bravo ragazzo ke io abbia mai conosciuto.
Oggi gli ho detto che se vuole lasciarmi prima dovrebbe partire per un po' cosi nn potro' fargli alcun male:) e gli ho detto pure che se vuole lasciarmi di nn chiamarmi domani al tel.
Se nn mi chiamera' spero di essere abbastanza forte di nn chiamarlo. Ma al solo pensiero di non sentirlo mi metto a piangere... Sono debole e agressiva e non me lo merito. Pensate sia una cosa normale per una ragazza?
[#1]
Dr. Vassilis Martiadis Psichiatra, Psicoterapeuta 7,1k 161 112
Indipendentemente da come finirà questa storia, forse sarebbe opportuno parlarne con uno specialista per cercare di iniziare un percorso che abbia come obiettivo la comprensione e il cambiamento di questi comportamenti. Ha mai parlato con qualcuno di queste problematiche?

Dott. Vassilis Martiadis
Psichiatra e Psicoterapeuta
www.psichiatranapoli.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Non ho mai parlato con uno specialista di questi problemi. E' davvero necessario parlarne con un medico? Speravo in una risposta un po' piu' concreta sinceramente. Se e' possibile, gentilmente, per favore!
[#3]
Dr.ssa Angela Pileci Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 19,6k 493 45
Gentile ragazza,

concretamente ci sarebbe molto da fare, ma è proprio ciò che propone il dott. Martiadis, cioè il cambiamento di questi comportamenti aggressivi che hanno la conseguenza di rovinare le Sue relazioni.

Mi pare anche evidente che Lei abbia grandi difficoltà a riconoscere e gestire le Sue emozioni, la rabbia e l'impulsività, ma questo lavoro non può essere certo fatto qui via mail; prevede infatti un lavoro più attento con uno psicoterapeuta che possa aiutarLa a modificare questi comportamenti.

Il rischio, altrimenti, è quello di riprodurre in qualunque altra relazione lo stesso copione disfunzionale che continerebbe a crearLe problemi.

Cordiali saluti,

Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica

[#4]
Dr.ssa Paola Dei Psicologo, Psicoterapeuta 266 22 7
Gentile
Il collega le ha fornito una risposta molto professionale e saggia, tesa alla soluzione del problema, cosa che da qui è impossibile fare. Lei stessa è consapevole di qualcosa che non va e uno dei problemi probabilmente sta proprio nelle aspettative.
Volere tutto dell'altro è un desiderio imperioso e insaziabile che va al di là dei reali bisogni di colui o colei che mette in atto questa dinamiche ed ha radici molto più profonde che è giusto esplorare con una persona professionalmente preparata come uno psicoterapeuta sia egli psicologo o medico. Saranno loro poi a cercare insieme a lei le soluzioni affinché la sua vita e le sue relazioni possano essere più soddisfacenti senza asimmetrie e/o emozioni troppo negative.
In certe epoche hanno accostato gatti (felini) e femmine ed a sentirla parlare di graffi me lo ha rievocato. Ma questa è solo la parte più aggressiva. Spesso infatti si è soliti anche dire che i movimenti aggraziati di alcune ballerine sono felini, o che la dolcezza e le loro capacità curative dei gatti sono simili alla capacità di accoglimento della donna... Forse dovrebbe esplorare anche queste parti e non solo i graffi e scoprire nuove cose di sé, ma può farlo solo con una persona del mestiere.
Non aspetti oltre, ogni giorno di attesa in più è un giorno sottratto al suo benessere.
Intanto se può per Pasqua si regali: Donne che amano troppo di Robin Norwood, Edizioni Feltrinelli, poi decida.
Auguri per tutto

Paola Dei: Psicologo Psicoterapeuta
Didatta Associato FISIG Perfezionata in criminologia
Docente in Psicologia dell’Arte (IGKGH-DGKGTH-CH)

[#5]
Dr.ssa Paola Dei Psicologo, Psicoterapeuta 266 22 7
P.S.
Mentre le stavo rispondendo ha risposto anche la collega Pileci e ovviamente concordo pienamente anche con lei.
Cari auguri
[#6]
dopo
Utente
Utente
Ringrazio tanto per le vostre risposte! Alla fine ho fatto pace con il mio ragazzo ma cmq mi sento molto in colpa e sento che nn mi perdonera' mai fino in fondo. Ne abbiamo parlato e sono decisa di andare dal psicologo/psicoterapeuta... Spero di risolvere a breve tutte le disfunzioni del mio cervello... Comprero' anche il libro oggi stesso...
Oggi e' arrivato mio fratello dalla romania e ho avuto atteggiamenti scherzosi ma aggressivi anche con lui. Sento che peggioro ogni giorno di piu'!
[#7]
Dr.ssa Angela Pileci Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 19,6k 493 45
Credo sia la decisione più saggia quella di rivolgersi ad uno psicologo/psichiatra e psicoterapeuta.
Se lo desidera, ci dia Sue notizie in futuro :)

Cordiali saluti,

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio