Mi piace pensare la mia ragazza con altre donne

Buon giorno, sono fidanzato con la mia ragazza da 10 anni, l'amo tanto e anche lei mi ama tanto, all'inizio io ero eccessivamente geloso, ora invece si sono invertiti i ruoli, il nostro rapporto come tutti i rapporti ha affrontato alti e bassi ma mai niente di cosi grave da creare delle spaccature nel rapporto, in questi giorni gli ho confessato una mia fantasia che difficilmente accettavo e che non dicevo nemmeno a me stesso, sono molto critico nei miei confronti e le trasgressioni sono una cosa che non accetto nella mia vita, tutto è cominciato nel 2008 quando la sua migliore amica gli ha toccato il seno d'avanti a me, io mi era arrabbiato tantissimo visto che eravamo nella stazione della metro e c'era anche molta gente, quando gli ha toccato il seno però dentro di me è scattato qualcosa che ora non riesco più a controllare, quel gesto mi ha fatto eccitare, da quel giorno ho cominciato a fare fantasie lesbiche sulla mia ragazza, questa settimana ho parlato con la mia ragazza e l'ha presa molto bene, quando sono sveglio e sono annoiato spesso penso a noi due che facciamo l'amore e insieme a noi ci sono altre donne che la baciano, gli toccano il seno, devo precisare che quando sono sveglio e penso queste cose le donne che immagino sono tutte donne famose, cantanti attrici modelle e anche se questa fantasia mi scandalizza mi piace molto, durante la notte però mi capita di sognare di fare l'amore con lei e insieme a noi c'è sempre una sua amica, questa cosa mi crea un disturbo, non accetto che questa fantasia mi dia piacere anche pensando alle sue amiche ma è cosi, a far scattare tutto è stata proprio una sua amica, quando siamo in spiaggia mi eccita se una donna la guarda, qualche estate fa al mare una sua amica gli ha guardato il seno e la cosa mi è piaciuta tantissimo, fin da bambino sono sempre stato attratto dalle donne, le immaginavo nude, guardavo la tv nella speranza di vederne una nuda, spesso avevo delle erezioni, da bambino volevo essere toccato dalle altre bambine perchè mi piaceva, ho sempre avuto qualcosa di trasgressivo che non ho mai accettato, ora credo che sia venuto il momento di cercare risposte non vorrei che questa mia fantasia possa distruggere il rapporto con la mia fidanzata, dentro di me so che queste cose mi piacciono e se potessi controllare la volontà delle persone farei diventare subito realtà ma non l'accetto lo vedo immorale, una cosa sbagliata, ora mi sento deviato, malato, perverso, so che fare una diagnosi cosi non è facile, so che dovrei fare una visita ma vorrei essere solo rassicurato che queste cose non sono gravi, nell'attesa di una risposta vi ringrazio del tempo dedicato
[#1]
Dr. Michele Facci Psicologo, Psicoterapeuta 23 2
Gentile utente,
in primo luogo mi sento di suggerirle di provare a limitare il senso del giudizio che si intravede nel suo post. Cerchi di evitare di giudicarsi così negativamente, sbagliato, deviato, malato, immorale ecc. Giudicarsi negativamente non ci aiuta a guardarci meglio dentro per capirci e anzi, spesso peggiora solo la situazione innescando delle ansie o paure inutili. Sollevato dal giudizio, potrà iniziare a guardarsi dentro con più serenità e capire da dove nasce questo suo desiderio. Anche se ovviamente per formulare una risposta adeguata e precisa un consulto online non è sufficientemente adeguato, generalizzando le posso dire che talvolta le trasgressioni che si considerano più eccessive possono nascere da un periodo di vita in cui ci si è negata ogni piccola e ragionevole e sana "trasgressione", limitando al minimo la soddisfazione dei nostri desideri naturali. Posso farle la metafora della siringa: è un po' come se il contenuto della siringa siano i nostri desideri di trasgressione piccoli o grandi che siano, dall'arrivare un po' in ritardo rispetto alle regole dei genitori a qualsiasi altra cosa. Se non diamo mai spazio alle piccole trasgressioni la siringa continua a riempirsi e non riesce a dare spazio al suo contenuto finché in qualche modo tende a esplodere! Ovviamente, non è detto che questo sia il suo caso, ma la invito a riflettere: a volte qualche piccola, sana, soddisfazione del proprio desiderio di trasgredire è importante e se non soddisfatta può portare a desideri di trasgressioni più grandi. Ha altre aree del piacere nella sua vita? hobby? Passioni? Spazi che si prende per lei?
Di certo, mettersi sereno, non giudicarsi troppo e accettare questo suo desiderio come un desiderio su cui riflettere la aiuterà ad affrontare la situazione con più serenità. Un consulto più specifico può essergli sicuramente dato da uno psicologo attraverso un colloquio più approfondito.


Dott. Michele Facci - Psicologo e Psicoterapeuta
Studio di Psicologia a Trento, Milano e online
https://www.studiopsicologiafacci.it/

[#2]
dopo
Utente
Utente
Buon giorno dottore, grazie per la risposta, si io ho degli hobby, ero molto appassionato di informatica, ho frequentato corsi sia a scuola che privatamente, e per un periodo mi sono iscritto all'università alla facoltà di informatica, ma ho lasciato visto le gravi carenze che ho di base, non sono mai stato un genio a scuola, molti si meravigliano di come sia riuscito ad imparare molte cose in questo campo, negli ultimi 5 anni ho coltivato una passione, bodybuilding il quale non ho mai raggiunto nessun risultato perchè lavorando molto poco non potevo permettermi di pagare ogni mese la palestra, non mi prendo molti spazi per me, da quando mi sono fidanzato ho perso gli amici, ogni tanto molto raramente usciamo in coppia con degli amici e andiamo a mare, ma questo capita molto raramente, ci vediamo quasi sempre nel periodo estivo, non sono molto fortunato nella sfera delle amicizie, sto vivendo anche un periodo un po stressato, sono in attesa per una risposta di lavoro, la mia ragazza che vorrebbe sposarsi ( molte sue amiche si sono sposate) i miei genitori sono in cassa integrale, tutto questa confusione la sto vivendo da circa 4/5 anni, passo la giornata a pensare tutte le occasioni perse nella vita e a pensare quelle fantasie sessuali
[#3]
Dr. Michele Facci Psicologo, Psicoterapeuta 23 2
Capisco, le posso dire che potrebbe esserci una correlazione tra i suoi pensieri costanti: "le occasioni perse e quelle fantasie sessuali". Provi, per quanto possibile, a recuperare i suoi spazi, le sue amicizie, le sue aree del piacere, anche non necessariamente iscrivendosi in palestra se non le è possibile, magari con una corsa o con un po' di esercizio fisico in casa. Recuperare un po' di spazio per se stessi è un ottimo modo per riconquistarsi e avere nuove occasioni! E sicuramente, valorizzando se stesso, troverà maggiore serenità per affrontare al meglio il possibile matrimonio e qualsiasi altra sfida professionale. Anche la vita di coppia, vissuta anche in ambiti sociali, può essere utile, provi a ricostruire insieme alla sua ragazza possibili occasioni per uscire con amici e vivere aree del piacere anche condivise. Non sottovaluti comunque la possibilità di rivolgersi a un collega vicino a lei per poter approfondire e cercare al meglio il suo benessere.
[#4]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio dottore per il tempo che mi ha dedicato, sto valutando un aiuto, forse c'è dell'altro su di me che non conosco, grazie cordiali saluti
[#5]
Dr. Michele Facci Psicologo, Psicoterapeuta 23 2
Bene, stia sereno e si ricordi di non giudicarsi troppo. Se ha piacere può approfondire anche con qualche articolo presente sul sito come:

https://www.medicitalia.it/news/psicologia/5155-censimento-fantasie-erotiche-coppia-e-trasgressione.html

https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/516-e-normale-avere-delle-fantasie-perverse-durante-il-rapporto-sessuale.html

Le auguro un buon proseguimento.
[#6]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17,4k 316 668
Gentile Utente,
Alle indocazioni del Collega, aggiungo qualche nota personale

La sessualità è un universo complesso e sfaccettao, analizzarlo online è decisamente impossibile

Le allego una lettura sul sesso a tre e sulle dinamiche inconsce che spingono la coppia ad avventurasi in questi terreni "esterni" alla coppia stessa.

https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/167-sesso-a-tre-il-mondo-dell-immaginario-erotico.html

Alle domande che lei pone, si può rispondere solo all'interno di un setting adeguato, riservato e soprattutto protetto, lei chiede la disamina del suo immaginario erotico.

Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it

[#7]
Dr. Antonio Raia Psicologo 140 5
Gentile utente,
capisco la difficoltà ad accettare quello che lei definisce essere una fantasia trasgressiva. Ma tenga conto che il desiderio è per sua struttura perverso. Ciò non toglie che qualora si risveglia qualche desiderio in dissonanza con il nostro rigore morale o etico accade quello che lei giustamente descrive. Io innanzitutto ci tengo a dirle che non è un perverso e in secondo luogo le consiglierei almeno un primo colloquio psicologico per cercare di capirne di più rispetto a quello che lei riferisce. L'unica differenza che potremmo evidenziare tra il prima e il dopo di questa fantasia è il carattere inconscio, non manifesto, di quanto adesso le è chiaro. Ecco perchè tale questione va messa al lavoro affinchè non le rompa più le balle.
La saluto,
Dr. Antonio Raia
329.80.29.784
www.psicologibenevento.it

Dr. Antonio Raia
329.80.29.784
www.centropsicologicodelsannio.it

[#8]
dopo
Utente
Utente
Grazie a tutti per le risposte, sentirmi dire che non sono perverso mi da un senso di liberazione, grazie veramente, affronterò il problema cercando risponde grazie

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio