Gelosia al lavoro

Buonasera,
vi chiedo consulto perché non riesco a capire il comportamento di una persona che mi fa stare male.
Lavoro da 10 anni in un'azienda dove mi sono sempre trovata bene sia con le attività da svolgere che con i colleghi. Mi si è comunque presentata un'interessante occasione professionale che ho deciso di cogliere per cui ora sono dimissionaria. I miei colleghi sono dispiaciuti per l'allontanamento ma felici per le mie prospettive di crescita e il loro comportamento nei miei confronti non è cambiato.
Il mio responsabile, con cui ho un ottimo rapporto fatto di condivisione e complicità, si è dimostrato contento per me e mi ha fatto promettere che nonostante la distanza ci terremo comunque in contatto (trovarsi una volta a settimana).
Recentemente pero' il suo comportamento è cambiato, è spesso nervoso e mi risponde male. Gli ho chiesto se avesse dei problemi e mi ha risposto di no. ... poi, durante una discussione , mi ha urlato che lui in fondo spera che io mi trovi male con quello che sarà il mio nuovo responsabile perche' è geloso.
Queste sue frasi mi hanno fatto star male perché avendo con lui un bellissimo rapporto ero convinta che fosse davvero felice per me.
Mi aiutate a capire?
Grazie
[#1]
Dr.ssa Angela Pileci Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 19,6k 495 46
Gentile Utente,

difficile rispondere da qui; l'unico che può fornire spiegazioni a riguardo è il Suo responsabile, che mi pare abbia espresso ciò che sente.
Il Suo posto resterà vacante e provoca problemi organizzativi e gestionali in azienda e al Suo responsabile in particolare?

Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica

[#2]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno,
grazie per il riscontro. Non credo la mia uscita creera' problemi organizzativi o gestionali in azienda/responsabile dal momento che la persona che mi sostituirà è già formata e presente in azienda (abbiamo fatto crescere un ragazzo interno all'azienda).
Per fornire più elementi, non so se utili, tempo fa mi aveva detto che aveva un progetto (un altro lavoro - ancora attualmente in fase di valutazione da parte sua) e che voleva lo seguissi, ma ho rifiutato perché per me poco interessante.
Aveva compreso le mie motivazioni ed accettate.
Anche quando gli avevo detto che avevo questa nuova proposta (quella che ho accettato) mi aveva detto che comprendeva le mie scelte e le ha accettate...
Adesso sentirmi augurare di trovarmi male nel nuovo lavoro mi fa star male. ...

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test