x

x

Mi innamoro per motivi futili

Buongiorno a tutti, sono nuova nel forum.
Ho deciso di rivolgermi a voi perché mi sono resa cosciente solo adesso di un problema che, in realtà, mi accompagna da un paio di anni circa.
Sono fidanzata da quattro anni e mezzo quasi, con un ragazzo che adoro e che non mi fa mancare nulla...il problema però, è che a "periodi" mi innamoro di qualsiasi figura maschile che conosco...
Lo so che è strano e ingiusto anche nei confronti del mio ragazzo, ma è così.. (ci tengo a precisare però che finora non l'ho mai tradito, le mie sono più che altro delle fantasie)
Ad es. se capita un periodo in cui io frequento una cerchia di amici con ragazzi nuovi e noto che un ragazzo si distingue dagli altri (in positivo o anche in negativo), inizio a farmi dei film che non finiscono più. Generalmente se mi "fisso" su un ragazzo che mi sembra dolce, le mie fantasie iniziano a farmi immaginare di coccolarlo e accudirlo; se invece inizio a perdere la testa per ragazzi che "se la tirano", impazzisco di brutto... Ci sto male da morire perché questi ragazzi tendono ad ignorarmi mentre io poi inizio ad avere il bisogno di volerli sentire sempre, di conoscere le loro vite e i loro pensieri, di farmi raccontare del loro passato e così via.
In questo periodo sono "innamorata" di un tizio che ho conosciuto su un gioco per pc...è grandino (avrà una trentina di anni) ed è sempre ambiguo con me (in alcuni giorni sembra essere particolarmente interessato a me, mentre negli altri è indifferente). Io in questi momenti non riesco ad evitare di contattarlo..anzi,cerco in tutti i modi delle scuse per sentirlo o per stimolarlo a cercarmi...più mi ignora e più lo desidero...e questa situazione mi sta distruggendo perché sono perdutamente innamorata: controllo spesso se è online, quando è offline sono triste...se è online sono felice e vado a vedere cosa fa, o inizio a pensare a delle scuse per contattarlo...
Oggettivamente siamo solo amici in quel gioco e basta. È grande rispetto a me ma a volte si comporta come se avesse bisogno di attenzioni... È acido con tutti e non gli importa di ferire le persone, e proprio questa cosa è stata diciamo "la scintilla" che ha fatto accendere il mio interesse nei suoi confronti.
Un uomo tanto acido non può essere acido in qualsiasi situazione e con qualsiasi persona...ho iniziato a "prendermi" tutte le sue battutine acide e a mostrarmi interessata a lui...ero già cotta per bene perché per me è irresistibile e lui si mostrava interessato a intermittenza. Abbiamo parlato tantissimo qualche sera, facendo anche tardi, e abbiamo riso insieme...non voglio certo sposarmelo perché il ragazzo ce l'ho già...non mi interessa neanche a livello sessuale, per capirci...
Quello che provo io è una specie di amore materno... Come faccio a fermare questa voglia di: coccolarli se sembrano tristi,se sono acidi,se sono dolci...se hanno avuto un padre/madre assente, ecc.? È come se avessi bisogno di colmare il desiderio di farli stare bene tutti...
[#1]
Dr.ssa Valentina Sciubba Psicologo, Psicoterapeuta 1,5k 29 9
Gentile ragazza,
le consiglierei di consultare uno psicologo psicoterapeuta perchè questo suo "prodigarsi" sicuramente ha una certa "utilità" anche per lei, probabilmente soddisfa dei bisogni di cui probabilmente è inconsapevole.
Chiarirli e soddisfarli in modo più mirato dovrebbe con ogni probabilità migliorarle la vita.
Cordiali saluti

Dr.ssa Valentina Sciubba
Psicologa Psicoterapeuta
Terapia Breve strategico-gestaltica
www.valentinasciubba.it - Roma
consulenze e terapie on l

Soffri di allergia? Partecipa al nostro sondaggio