x

x

Bimbo 4 anni deriso

salve,
sono la madre di un bimbo di 4 anni e mezzo che ha iniziato a parlare tardi causa ritardo fisiologico, senza nessun altro problema riscontrato da neurologo e specialisti vari. il bimbo è solare, molto socievole e a scuola le maestre si dimostrano molto contente di lui.
tutto sereno se non fosse che il bimbo gioca spesso con dei bimbi di un'altra classe, e uno in particolare lo prende in giro perchè non parla bene (alcune sillabe )e per il suo problema di scialorrea (che stiamo trattando in logopedia).
Presa in giro che ha fatto anche davanti a me e alla madre, la quale non ha battuto ciglio.
Ultimamente vedo mio figlio abbastanza teso e "carico, non vuole più fare esercizi di logopedia ed insiste a voler giocare, incontrate questo bimbo che lo prende in giro, nonostante diverse volte venga escluso dal gioco attraverso coalizioni con altri.
Per quello che ho potuto veder mio figlio non incassa inerme la presa in giro e ribatte a tono ma non so quanto lasciare correre la cosa....non vorrei che goccia su goccia andasse a minare la sua autostima e il suo impegno nel migliorare.
Che fare? riprendere il bimbo se la madre non lo fa, parlare io con la madre o lasciare semplicemente che se la sbrighino da soli.
Sono combattuta tra il "proteggerlo " e lasciare che si faccia "le ossa"...o forse esiste una via di mezzo che non conosco.
Grazie di cuore per i consigli che mi vorrete dare.

saluti
[#1]
Dr.ssa Valentina Sciubba Psicologo, Psicoterapeuta 1,5k 29 9
Gentile signora,
le consiglierei di consultare uno psicologo psicoterapeuta perché esistono fattori ben più importanti ed incisivi che minano l'autostima e piuttosto mi sembra un po' strano che suo figlio cerchi insistentemente la compagnia di un bambino che lo deride e mi sembra giusto che lei si preoccupi se ritiene che tale compagnia lo distolga dalle cure logopediche.
Cordiali saluti

Dr.ssa Valentina Sciubba
Psicologa Psicoterapeuta
Terapia Breve strategico-gestaltica
www.valentinasciubba.it - Roma
consulenze e terapie on l

[#2]
dopo
Utente
Utente
quindi se non ho capito male secondo lei più che la derisione in se stessa, il problema da risolvere ( e quindi da verificare con un psicoterapeuta) è il fatto che nonostante tutto ricerchi la compagnia di questo bimbo..

Soffri di allergia? Partecipa al nostro sondaggio