Mio marito mi umilia e ricatta

Gentili dottori,
Sono sposata con un uomo più grande di me di 13 anni e abbiamo 3 figli.
Abbiamo avuto dei problemi con la sua parentela, motivo che ci ha spinto ad andare via da loro. Io non volevo, ma mio marito non mi aveva dato possibilità di scelta.
Aveva posto come condizione che non parlassi piu di loro e gli lasciassi fare come credeva nei loro riguardi, cosa che ho imparato a fare solo ora grazie alla terapia di coppia. L'altra sera, di punto in bianco, però, ha cominciato LUI a parlarne, minacciando che avrei perso marito e figli se non avessi acconsentito a "far pace" coi suoi genitori. Premetto che ho dato loro svariate possibilità di recuperare...ma non ne hanno mai approfittato. Ad un certo punto, credo sia giusto dire basta.
Al mio diniego, ha detto che pagherò, prima o poi...che gli faccio schifo. Che gli si ritira anche il pene, al pensiero di infilarlo in una che odia sua mamma. Quando gli ho fatto presente che "amare è anche accettare", ha chiuso col :" ricordati che io non so amare" .
Mi si è gelato il sangue.
La cosa più sconcertante è che 10 minuti dopo mi ha abbracciato come se nulla fosse successo; ha detto che sono frasi che si dicono.
Lui è sempre stato piuttosto violento, soprattutto a parole; ho sempre sperato potesse cambiare, ma non vedo chissà quale voglia di mettersi in gioco per salvare la nostra famiglia. Ho registrato cmq la conversazione e l'ho inviata alla psicologa che ci segue.
Non so cosa fare....se sperare in un recupero....se chiudere.....anche se essendo senza lavoro sarebbe dura per me.
Aspetto un vostro parere, in attesa di parlarne con la dottoressa che ci segue
[#1]
Dr.ssa Valentina Colozza Psicologo, Psicoterapeuta 7 4
Gentile Signora spero riesca ad aspettare di parlare con la vostra Psicologa per capire cosa sia accaduto a suo marito. Probabilmente oltre ad un percorso di coppia suo marito dovrebbe avere uno spazio suo per capire cos'è che lo porta a queste esplosioni di rabbia.
Non si metta a rischio, anche se è preoccupata per la sua condizione economica.
Non mi sento di dire altro poiché potrà rivolgersi direttamente ad un professionista, nel frattempo faccia in modo di proteggersi da questi continui attacchi.

Dr.ssa Valentina Colozza
Psicologa, Psicoterapeuta sistemico familiare e infantile.
Interprete di Lingua dei Segni italiana
www.iosepossokomunic

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio