Utente 440XXX
Mi sento spesso non abbastanza e inadeguata.Quello che provo mi ha portato col tempo ad allontarmi dalle persone,ma sopratutto ad evitare l'amore.C'è qualcosa che mi blocca nel vivere le relazioni con serenità.Piu il tempo passa,più la stiazuine peggiora.Non so davvero come fare a levarmi di testa questa convinzione di essere troppo poco per essere felice con gli altri.

[#1]  
Dr. Marco Arrigo

24% attività
20% attualità
12% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2018
Gentile Utente
ciò che scrive mi suona come se dicesse: non valgo abbastanza, di conseguenza non posso essere felice.
Mi sembra che in lei spicchi un forte senso del giudizio quando scrive di non sentirsi inadeguata, e quando ci si giudica molto talvolta si vive pensando che bisognerebbe essere in un altro modo, allontanandosi sempre più da come si è realmente.

Per lei sentirsi adeguata significherebbe sentirsi alla pari con gli altri?

Ha avuto esperienze sentimentali in passato?
Dr. Marco Arrigo - Psicologo
Messina e Reggio Calabria. Tel: 3480535198.
https://marcoarrigo.wixsite.com/psicologia

[#2] dopo  
Utente 440XXX

Grazie per la disponibiltà
Si,ho avuto esperienze sentimentali in passato.Una in particolar modo ha scatenato questo senso di inadeguatezza.la persona in questione mi criticava per il mio carattere,offendendomi ad ogni occasione,per poi lasciarmi.Da allora mi sono chiusa ad ogni rapporto amoroso,poiché mi sento non altezza delle persone.Ho paura del loro giudizio e per questo non mi espongo.Ultimamente ciò che ho notato è che questo mio problema si è esteso anche con gli amici.Vorrei sentirmi alla pari con gli altri,essendo me stessa,senza filtri o preoccupazioni.

[#3]  
Dr. Marco Arrigo

24% attività
20% attualità
12% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2018
L'esperienza che cita, immagino sia stata una delle più significative per lei; è come se da quella relazione affettiva in cui si sentiva criticata lei abbia imparato che se non è apprezzata nemmeno da una persona con la quale condivideva un legame, allora accadrà lo stesso in altri contesti meno "intensi" come quello amicale.

Se la mia ipotesi la trova congruente con ciò che sente, spiegherebbe perchè la paura del giudizio è come se si fosse estesa a vari ambiti.

Quello che lei riporta sembrerebbe essere denso di mancanza di fiducia verso gli altri, ma anche di un senso di giudizio che lei potrebbe avere verso se stessa.

Essendo una problematica che le coinvolge sia l'ambito affettivo, sia quello sociale, le potrebbe essere utile affrontare quanto detto con uno psicologo in modo che possa conoscere meglio ciò si cela dietro questo vissuto e quindi gestirlo in maniera differente.
Dr. Marco Arrigo - Psicologo
Messina e Reggio Calabria. Tel: 3480535198.
https://marcoarrigo.wixsite.com/psicologia