Utente 554XXX
Buonasera gentili dottori, sono una ragazza di 21 anni. Vorrei chiedere un vostro parere su una questione che mi fa tanto soffrire. Da circa un anno ho cominciato un percorso psicoterapeutico per una "crisi" che è iniziata nell'ultimo anno di liceo, soprattutto a ridosso della maturità e che poi è continuata più forte che mai con l'inizio dell'università. Ho cominciato a praticare l'autolesionismo per alleviare le sensazioni di non essere amata, di colpa e di paura di crescere, per punirmi di non essere mai all'altezza e per consolarmi in qualche modo. Ad oggi molte cose sono migliorate, sicuramente. La scelta di rivolgermi a una psicologa è certamente una delle poche cose buone che ho fatto. Il suo supporto, la sua comprensione per me sono davvero importanti. Inizialmente era solo qualcuno a cui poter dire tutto quello che normalmente non riesco a dire a nessuno, poi è diventata una certezza e poi ancora qualcuno che riesce a capirmi e quindi con cui essere davvero me stessa. Il problema è che io ho sempre paura che la gente a cui tengo si dimentichi di me, mi abbandoni, non mi ami o si dimentichi di farlo. Allora questa paura mi è cominciata a venire anche con la psicologa. Quindi durante la settimana capitava che le scrivessi per mail le crisi più forti e come andava. Lei mi rispondeva, aggiungendo spesso frasi rassicuranti come "io non l'abbandono", "io non mi dimentico di lei". Questa frasi mi calmavano tantissimo e poi c'erano le sedute ovviamente. Ma durante una di queste lei mi ha detto che io posso scriverle quanto voglio e quando ne sento il bisogno, ma che lei mi avrebbe risposto in seduta, perché li si svolgeva il nostro lavoro. Questa cosa mi ha mandato in una crisi fortissima. Nella mia mente lei mi ha abbandonata, non mi vuole bene e non le importa di me. Razionalmente anche io mi dico "perché dovrebbe volerti bene? ". Io non lo so. Lei è molto gentile, siccome ha notato che io non le ho più scritto (perché scriverle e non ricevere risposta mi faceva stare ancora più male) mi chiedeva se questa cosa mi faceva stare male, perché non le scrivevo più, se mi sentissi abbandonata e poi riprendeva sempre le cose che le scrivevo nelle mail e mi rispondeva. Non lasciava mai nulla in sospeso. Eppure io mi sento tanto male per questa cosa. Ho pensato "perché non riesco a farmi volere bene nemmeno dalla mia psicologa? ". Non so. Ho pianto tanto per questa cosa ed è capitato che mi tagliassi perché questa cosa mi fa stare un sacco male. Ma quando lei mi chiedeva io non riuscivo mai a dirle la verità. Dicevo altro. Perché sono convinta che mi abbia abbandonata. Fra poco la pausa estiva finirà e io la rivedrò ma non so proprio cosa fare. Dovrei parlarne con lei? Ho davvero tanta paura che non mi voglia bene ma vorrei tornare a quando ero in completa sintonia con lei e uscivo dalle sedute tranquilla e non con i sensi di colpa e la voglia di piangere. Grazie mille anticipatamente e scusate per la lunghezza!

[#1]  
Dr. Carla Maria Brunialti

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Gentile utente,

già la Sua Psicologa ha fatto tanto nel permetterLe di scriverLe e leggendo le e-mail in vacanza:
non so come e perchè lo faccia, considerato che è in vacanza...

Certamente il luogo del lavoro psicoterapico è la seduta
e dunque la risposta della Sua Psicologa (anche Psicoterapeuta?) è corretta.
Ma comprendo che il problema non riguarda tanto i comportamenti della Professioista
quanto il *buco* affettivo che Lei non riesce a riempire.

E qunque ... certamente sì è il caso di parlarne con lei,
ma di persona, non per e-mail;
in psicoterapia tutto diventa prezioso materiale di lavoro.

Saluti cordiali.
Dott. Brunialti
Dr. Carla Maria  BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologia Clinica, Psicologa europea.
www.webalice.it/centrodipsicologia

[#2] dopo  
Utente 554XXX

Grazie per aver risposto. Forse mi sono espressa male, ma lo scambio di mail avveniva prima, ora non più. Proverò a parlarne di persona.
Ho solo paura che lei si possa arrabbiare per questa cosa e decidere di chiudere il percorso. Questa possibilità mi spaventa così tanto da rimanere bloccata..
Sì, anche psicoterapeuta.

[#3]  
Dr. Carla Maria Brunialti

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Le psicoterapeute sono professioniste,
non come le amiche che se la prendono,
rompono l'amicizia...

Ogni materiale diventa prezioso per il percorso che si sta facendo.
Abbia fiducia!

Dott. Brunialti
Dr. Carla Maria  BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologia Clinica, Psicologa europea.
www.webalice.it/centrodipsicologia

[#4] dopo  
Utente 554XXX

Ha ragione. Proverò a parlargliene. Quando avrò il coraggio di farlo posso scriverle come è andata e come starò?
Grazie mille!

[#5]  
Dr. Carla Maria Brunialti

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Certamente, scriva pure quando vuole!
La leggerò volentieri.

Dott. Brunialti
Dr. Carla Maria  BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologia Clinica, Psicologa europea.
www.webalice.it/centrodipsicologia

[#6] dopo  
Utente 554XXX

Scusate se scrivo ancora ma in questi giorni ho avuto molti dubbi, molte paure e incertezze riguardo quello che dovrei dire alla mia psicologa. Ho cercato su internet e letto molti pareri discordanti su diverse questioni. Credo semplicemente che ogni psicologo abbia il suo personale approccio. Mi capita, a volte, di voler abbracciare la mia psicologa. Di volerle dire "le voglio bene" o ad esempio che in queste vacanze mi è mancata. E mi capita, altrettante volte, di sentire il bisogno che lei mi abbracci o mi dica che mi vuole bene così da avere una sicurezza. È strano che una psicologa non lo dica o non abbracci il paziente? Ho sempre paura che in fondo io non le piaccia o semplicemente che, sapendo che io faccio molto affidamento su di lei, non può lasciarmi sola. Vorrei avere la sicurezza di essere voluta bene da lei ma non so come averla. Ogni cosa che leggo su internet, che smentisce l'altra, mi manda in crisi e mi fa stare male. E mi chiedo sempre se davvero lei a me ci tiene. Ho solo paura di essere un peso

[#7]  
Dr. Carla Maria Brunialti

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Lo Psicologo/a ci tiene ai propri pazienti,
altrimenti non potrebbe lavorare bene assieme ad essi.

Si tratta di un legame professionale,
non di una amicizia.

Ritengo che quello che potevamo approfondire qui online lo abbiamo fatto.
Il resto
di persona con la Sua Psy.

Saluti cordiali.
Dott. Brunialti
Dr. Carla Maria  BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologia Clinica, Psicologa europea.
www.webalice.it/centrodipsicologia

[#8] dopo  
Utente 554XXX

Capisco, ma cercavo delle risposte più rassicuranti. Non mi sento capace di dire tutto questo alla mia psicologa
Ho troppa paura che mi abbandoni
In ogni caso, grazie mille!

[#9]  
Dr. Carla Maria Brunialti

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Gentile ragazza,

per avere "risposte più rassicuranti" esistono le amiche,
gli Specialisti forniscono risposte cliniche.

Ritengo che aprirsi un po' alla volta con la Sua Psy su quanto raccontato qui a noi
sia garanzia di una relazione più vera tra Voi,
e dunque la premessa indispensabile per esorcizzare la "..paura che la mia psicologa mi abbandoni".

Ci provi!

Saluti cordiali.
Dott. Brunialti
Dr. Carla Maria  BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologia Clinica, Psicologa europea.
www.webalice.it/centrodipsicologia

[#10] dopo  
Utente 554XXX

Per me è davvero difficile riuscire a dire qualcosa per cui ho paura di perdere l'altro

In realtà è gia successo con un altro argomento ed effettivamente non mi ha abbandonata, ma era felice del fatto che gliene avessi parlato e che avessimo "chiarito"
Ci proverò, e spero che andrà tutto bene
Un caro saluto e grazie mille, ancora

[#11]  
Dr. Carla Maria Brunialti

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Prego.

Sono contenta della Sua decisione di parlargliene,
del resto l'esperienza pregressa Le è di conforto e di conferma!

Saluti cordiali.
Dott. Brunialti
Dr. Carla Maria  BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologia Clinica, Psicologa europea.
www.webalice.it/centrodipsicologia