Utente
È dal 2009 dopo la morte di mio padre che continuo ad avere attacchi di panico correlati a vomito e nausea, faccio la psicoterapia breve strategia ma i risultati sono stati scarsi, ho fatto la gastroscopia e mi hanno trovato esofagite da reflusso e cardias beante con discreto materiale gastrico, quindi la mia ansia e vomito proviene da li o devo migliorare sul fattore ansioso?

Perché il mio medico mi ha dato levopraid con pochi risultati e ora mi vuole dare anche un antidepressivo escilatopram, io vorrei capire quale la causa, se soffro di una depressione ansiosa o è la dispepsia funzionale che mi causa questi problemi...sono anni che ne soffro ma non riesco a uscirne fuori...per avere una cura definitiva e non andare avanti in medicinali...

[#1]  
Dr.ssa Paola Scalco

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ASTI (AT)
CASTELL'ALFERO (AT)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Gentile Ragazzo,
come già indicato dal collega nel precedente consulto, sarebbe opportuna una terapia farmacologica prescritta, previa valutazione, da uno specialista (che in questo caso è lo psichiatra).
Trattandosi di un problema probabilmente di origine psicosomatica, la maggior efficacia terapeutica si ottiene combinando psicoterapia e terapia farmacologica.
Meglio sarebbe se psichiatra e psicoterapeuta collaborassero e condividessero le varie tappe della terapia.
Nella sua città può trovare centri in cui sono presenti entrambi gli specialisti.
Se vuole, può cercare anche tra i professionisti iscritti a questo portale: https://www.medicitalia.it/specialisti/psicoterapia/brescia/

Cordialità.
Dr.ssa Paola Scalco, Psicologa
specialista in Psicoterapia Cognitiva e perfezionata in Sessuologia Clinica
paola.scalco@gmail.com

[#2] dopo  
Utente
Grazie per la sua risposta..