Utente
Ho 21 anni.
Da parecchi anni non riesco a vivere normalmente.
Non ho avuto una vita facile, ho sempre creduto di poter sopportare di tutto, ma con gli anni sono peggiorata notevolmente.
Sono arrivata al punto di non riuscire più a fare nulla.
Mi sono diplomata da due anni, ma non è stato così facile.
Non riuscivo ad andare a scuola, soffrivo d’ansia solo al pensiero di dover uscire di casa e di dover incontrare altre persone, e sono finita col ritirarmi e diplomarmi da esterna.
La cosa assurda è che adoro studiare e ho sempre avuto una media alta, sono sempre stata una ragazza molto socievole, ma con gli anni mi sono chiusa sempre più in me stessa, ho iniziato ad avere paura di tutto.
Ci tenevo cosi tanto ad andare bene a scuola e rendere fieri i miei, che se mi assentavo per un periodo, non riuscivo a sopportare l’idea che appena arrivava il momento di tornare a scuola dovevo giustificarmi e sopportare gli sguardi delusi dei professori, che continuavano a ripetermi sei così brava, cerca di essere presente.
Ho finito col ritirarmi, dopo un lungo periodo di assenze in cui soffrivo di insonnia e ansia.
Tutto questo periodo è iniziato quando ho dovuto lasciare la danza (la praticavo da quando avevo solo 3 anni e mezzo) verso i quindici anni: allo stesso periodo mia madre ha avuto il cancro (per la seconda volta).
Fortunatamente lei ora sta bene, ma credo che la cosa mi abbia destabilizzato, soprattutto perché ho affrontato la stessa cosa due anni dopo con mio padre (sta bene anche lui ora).
Dopo il diploma, credevo che potessi iniziare una nuova vita, credendo che la cosa che mi facesse stare male fosse l’obbligo scolastico.
Un obbligo stabilito, con orario prefissato, mi mette ansia, pure se si tratta di qualcosa di piacevole (esempio, volevo ricominciare a danzare perché era tutta la mia vita, ma quando arrivava il giorno non andavo mai, e non sono mai riuscita ad andare).
Adesso, è peggiorato tutto.
Ho perso i miei amici.
Ho un fidanzato che mi ama di cui sono innamoratissima, la nostra è una relazione a distanza: quando è con me penso di rinascere, quando torna a casa tutto torna come prima.
Mi sono iscritta ad un’università telematica (per non dover frequentare) perché voglio davvero studiare, ma sono iscritta senza essere mai riuscita a studiare, non riesco.
Non ho voglia davvero di nulla, ultimamente sono molto ipocondriaca, mi sveglio tardi, mangio poco, e nient’altro.
Vorrei fare così tante cose, ma rimando tutto e non riesco a fare nulla.
Ho spesso attacchi di panico, mi sento sempre stanca, ho spesso mal di testa, momenti in cui mi sento svenire, in cui sento la testa vuota e attimi in cui facendo movimenti rapidi, perdo l’equilibrio e non mi sento nella realtà.
Vorrei tanto un confronto con uno specialista ma ho problemi economici, mi sono recata al consultorio e aspetto una loro telefonata da nove mesi.
Grazie in anticipo e mi scuso per essermi dilungata tanto, ma in realtà manca ancora troppo in tutto questo racconto.

[#1]  
Dr.ssa Valentina Sciubba

28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Prenota una visita specialistica
Gentile ragazza,
non mi sembra che i Consultori forniscano psicoterapie; per esse deve andare al DSM con ricetta del medico di base e le dovrebbero dare appuntamento in tempi rapidi.
In alternativa le terapie brevi, anche se probabilmente le trova solo privatamente, danno risultati in tempi brevi per cui sono anche economicamente convenienti.

Il quadro che descrive sembra tipico di uno stato ansioso in cui forse si associano note depressive.
Non tardi a consultare uno specialista. Gli anni dopo il diploma sono anche quelli che in genere condizionano il resto della vita, per cui capisce bene l'importanza di viverli al meglio delle possibilità.
Inoltre i disturbi d'ansia recedono nella maggior parte dei casi con facilità, una volta individuata la tematica psicologica che li origina e se trattati con metodiche efficaci.

Anche se piuttosto tecnico, le segnalo un mio articolo su questo sito sul trattamento del disturbo da attacchi di panico
https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/3386-come-risolvere-gli-attacchi-di-panico-inconscio-e-terapia-breve-strategica.html

Auguri
Dr.ssa Valentina Sciubba
Psicologa Psicoterapeuta
Terapia Breve strategico-gestaltica
www.valentinasciubba.it - Roma