Sesso dopo aborto

Buongiorno,
oramai sono 15 giorni che ho avuto un aborto spontaneo, si è conclusa l'emoraggia da 5 giorni ma è rimasto un leggero dolore all'ovaio destro...
Mio marito però non vuole assolutamente avere rapporti per paura di farmi male, vuole aspettare che sia tutto a posto...ma non sà dare un tempo ed un senso a questa sua insicurezza...io mi sento pronta, è ovvio, con delicatezza, ma ho desiderio di lui...mi sento frustrata all'idea che non voglia fare l'amore con me...lo capisco ma vorrei che lui capisse me. E' molto tempo che non abbiamo rapporti completi, ma io per lui ci sono stata sempre in altri modi...ecco, è questo, lui non trova mai la stessa alternativa per me, non mi cerca al di là del rapporto completo a due...non sò se mi spiego...Questo però è gia un problema che riscontro nella vita di coppia normale...io sono molto attiva, sopratutto nel rapporto orale, visto che lui assolutamente si rifiuta di avere rapporti durante il ciclo e comunque non deve vedere tracce di sangue sennò si blocca (invece le prime volte che facevamo l'amore non è mai stato un problema...)I rapporti quindi diventano più rari ed io dopo un pò divento nervosa...A volte lui mi dice che esagero ma io gli dico che lui bene o male viene viene appagato ma io no. Quindi la mia domanda forse si dirama e diventano due. E' normale che dopo l'aborto lui abbia questo atteggiamento? E poi, perchè lui, benchè quando facciamo sesso ci piace molto e siamo felici, non riesce ad avvicinarsi a me con delle alternative? Vorrei avere un aiuto in proposito perchè le poche discussioni che abbiamo il più delle volte vertono su questo argomento...
Vorrei precisare che mio marito è parecchio più giovane di me, quindi in piena maturità sessuale...
Grazie per l'attenzione.
[#1]
Dr. Armando De Vincentiis Psicologo, Psicoterapeuta 7,2k 225 108
gentile ragazza, nell'ambito del comportamento sessuale i pregiudizi sono quelli che più di tutti determinano i problemi, così come molte ragazze si inibiscono per determinati atteggiamenti, anche i ragazzi sono soggetti agli stessi problemi, per cui vedono di buon occhio un atteggiamento ma non un'altro. Purtroppo in certi casi è davvero difficile raggiungere accordi con il solo ragionamento poichè non sono gli individui a parlare ma i loro miti. Per questo spesso ci si trova a consigliare una consulenza sessuologica di coppia.
Cerchi di rassicurare suo marito magari facendolo parlare con il ginecologo e poi pensate ad eventuali consulenze o meno.

cordialmente

Dr. Armando De Vincentiis
Psicologo-Psicoterapeuta
www.psicoterapiataranto.it
https://www.facebook.com/groups/316311005059257/?ref=bookmarks

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentile Dottore,
purtroppo lui è molto molto riservato sulla nostra sessualità...gli ho già proposto di parlare con la ginecologa per avere delle rassicurazioni, ma non ne vuole sapere. Mi potrebbe fornire anche solo un piccolo consiglio su come comportarmi con lui, soprattutto ora?
Grazie.
[#3]
Dr. Armando De Vincentiis Psicologo, Psicoterapeuta 7,2k 225 108
gentile ragazza, capirà la difficoltà di poter dare consigli on line, quello che posso dirle è che lei dovrà comunque esprimergli l'esigenza di una consulenza e che è necessaria anche la sua presenza. Cominci lei o magari chieda al suo medico di fare una comunicazione scritta, un certificato sulle sue condizioni che lo rassicuri. Tuttavia vista la situazione dovrebbe insistere per una consulenza di coppia, cominciando sempre da lei per poi inglobarlo.

cordialmente
[#4]
Dr. Laura Micciche Psicologo, Psicoterapeuta 19
gentile utente,
sembra che dopo questo aborto abbia voglia di essere coccolata, e sembra che il solo modo per riuscire a sentire questo passi dal rapporto sessuale,nel quale lei stessa dice di essere molto attiva.
intanto pensi a questo, poi cerchi di rassicurare il suo compagno, magari documentandovi insieme, è un primo passo anche per una eventuale consulenza di coppia,
cordiali saluti,

Dr. Laura MICCICHE
psicologo-psicoterapeuta

[#5]
Dr. Giuseppe Santonocito Psicologo, Psicoterapeuta 13,6k 298 182
Gentile ragazza, le confermo che può succedere che dopo un aborto, una gravidanza portata a termine o anche subito dopo l'inizio della gravidanza, l'uomo può subire un calo del desiderio che può protrarsi a volte per un periodo considerevole, a volte no, ma comunque è una cosa che può succedere.

Questo per dirle che rientra nell'ambito della normalità, anche se non è una risposta al problema di coppia che tale evenienza provoca. Quindi, a questo proposito potreste prendere in considerazione l'idea di una consulenza di coppia.

Cordiali saluti

Dr. Giuseppe Santonocito - Psicologo Psicoterapeuta
Specialista in psicoterapia breve strategica
www.giuseppesantonocito.it

[#6]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille...
ha ragione dottoressa, ho voglia di sentirmi amata, coccolata...non che mio marito non sia affettuoso con me, tuttaltro, è stato presente e dolcissimo dal primo all'ultimo giorno di questa triste storia, ma è come se non facendo l'amore un pò abbia perso la mia femminilità (già l'aborto in se ha creato in me un senso di inadeguatezza...) e sentendo lui lontano dal mio essere comunque donna, mi lascia un senso di tristezza...
La consulenza di coppia mi sembra comunque il consiglio comune che mi date voi tutti...
Non so, conoscendo mio marito penso che sarà molto difficile ma forse il nostro amore e la comunicazione potranno aiutarci un pò di più.
Un saluto affettuoso a tutti, grazie.
P.s. Forse il problema potrebbe anche essere "anatomico" e dicendo questo vi chiedo se vi è possibile leggere la mia domanda posta ai colleghi di andrologia. Grazie.
[#7]
dopo
Utente
Utente
Cari dottori,
ora sono più serena, ho fatto una visita ginecologica che però mi ha rassicurato anche dal punto di vista psicologico perchè il medico è stato veramente comprensivo e desideroso di comprendermi.
Mio marito mi ha rassicurata su molte cose e la più importante di tutte è che ora vuole riprovare ad avere un bimbo perchè tante delle sue paure erano riflessi di questo aborto...
Speriamo in bene.
Grazie ancora.

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa