Utente
mi chiamo Bea, ho 22 anni ed è da un mesetto circa che mi pongo questa domanda
in passato ho avuto una sola relazione che io considero importante con una persona che non mi meritava.

questo mi ha fatto stare molto male, ansia crisi di panico ecc
non era colpa sua, nemmeno mia
avevo bisogno di crescere e accettare e mi sono rivolta ad uno psicologo.

ora sono una persona nuova...sono una persona molto più sicura di me, concentrata sui miei obiettivi su chi voglio diventare, non sono più la "sottona" di una volta
successivamente a questo ho capito di provare dei sentimenti verso una persona che ha sempre provato tanto per me, ma che io non ho mai considerato sentimentalmente perche troppo impegnata a stare dietro a persone che non mi meritavano
perciò per un anno esatto ho fatto quello che ha fatto lui per me
gli ho scritto delle lettere dove mi sono esposta e dove ho aperto completamente il mio cuore.

non ho ricevuto risposta se non due mesi dopo.

all inizio, non ricevere nessuna risposta mi ha fatto stare davvero molto male, mi sentivo ignorata
ma sono diversa da ciò che ero una volta.

per cui mi sono presa qualche giorno per stare male, ma dopo ho preso in mano la mia routine.

a questa persona ci penso ancora e ci tengo tanto, non so se io l abbia accettato del tutto questa cosa
anche perché credo fortemente che lui per me provi ancora qualcosa, nonostante sia fidanzato da tempo
dopo ho provato a frequentare altri ragazzi
non è mai andata, perché uno era pesante, uno non mi piaceva esteticamente e non riuscivo a passare sopra questa cosa e un altro non mi teneva testa.

tutti bravissimi ragazzi, ma non è mai scattato nulla
ad oggi sto frequentando un ragazzo, non so se mi piace o meno, anche perché ci siamo visti mezza volta
parlandoci ha delle cose che mi piacciono, in altri atteggiamenti o modi di fare lo vedo lontano da quello che a me piace.

oggi dovremmo vederci, ma perche a me pesa?

non so se è dovuto al fatto che ho paura di capire che anche lui non mi piace più di tanto o se è il contrario e sono io che ho paura di aver qualcosa di serio nonostante io lo sogni da tanto
è come se mi sentissi obbligata
come se mi sentissi soffocare
poi una cosa che mi rende insicura è il fatto che non ho mai avuto rapporti sessuali
io sono una persona che ha difficoltà nel creare un contatto fisico nonostante io lo ricerchi
non so, forse sono io che ad oggi sono concentrata su me stessa, sul mio lavoro, sui miei studi, sui miei progetti futuri
perche sto bene da sola, mi sento completa, sento che non mi manca nulla
pero poi quando penso a tutto questo, mi chiedo ma non è sprecato avere tutto questo e non provare niente per nessuno?

non è sprecato avere tutto questo senza condividerlo con nessuno?

pero è così che mi sento quando devo vedermi con qualcuno

[#1]  
Dr.ssa Anna Potenza

28% attività
20% attualità
16% socialità
CIAMPINO (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2017
Gentile utente,
lei è giovane e ha tante cose che vuole realizzare.
Perché forzare i tempi anche nel campo delle relazioni sentimental/sessuali? Forse solo perché tutti dicono che si fa così?
Chi lo dice, la televisione-spazzatura o gli sciocchi che non sanno pensare con la propria testa e a quanto pare nemmeno ascoltare i propri sentimenti?
Le conseguenze di questo voler rincorrere una moda obbligata in un campo così privato e così delicato sono tutte negative. Lei ne identifica alcune. Scrive: "è come se mi sentissi obbligata" e giustamente aggiunge: "come se mi sentissi soffocare".
Cara ragazza, come molti giovani del nostro tempo lei sembra voler ignorare che i sentimenti d'amore sorgono spontanei e quando ci sono ci strappano a noi stessi, altro che crearli per forza! Tra l'altro, perché dovremmo farlo?
Gli effetti sono quelli di farci pronunciare giudizi negativi su partner che "non ci meritano", di farci inseguire senza costrutto persone già fidanzate, e soprattutto di non farci vivere delle amicizie sincere e disinteressate con le persone, ma di vederle solo come possibili partner, in un'ottica opportunistica che ci impedisce di conoscere noi stessi e gli altri.
Rifletta su questo, senza cercare sentimenti che se devono nascere nasceranno da sé.
Dr.ssa Anna Potenza (RM) anna.potenza@medicitalia.it