Mi piace una donna sposata

Salve, 14 anni fa ho conosciuto una donna.

Sin da subito abbiamo instaurato un bellissimo rapporto.
C'è tanta stima reciproca, empatia e feeling.
È una donna particolare e infinitamente bella, sia interiormente che esteriormente.
Interiormente adoro tanto la bellezza della sua anima, il suo essere profonda, dolce, elegante...elementi che per me sono potenti afrodisiaci.
Il suo punto forte è il sapersi farsi ricordare attraverso i suoi gesti, riesce sempre a lasciare il segno nelle persone...da circa un anno però mi sono accorto che mi attrae anche fisicamente:mi piacciono molto il suo viso, i suoi occhi e il suo fisico curato, nonostante sia sulla cinquantina.
Mi piacerebbe avere con lei qualche rapporto sessuale.
Quando il desiderio sale, non mi rimane che masturbarmi pensando a lei.
Io ho 29 anni, lei 54...Lei però è sposata.
Proprio per questo tante volte ho cercato di non pensarci, mi concentro su altre situazioni, ma alla fine vedo che il desiderio c'è sempre...abbiamo deciso di vederci appena sarà più libera.

Se in quell'occasione siamo soli, potrei pure provare a dirle che mi sento attratto, ma non saprei come gestire l'imbarazzo se lei non dovesse ricambiare su quel versante...
[#1]
Dr. Armando De Vincentiis Psicologo, Psicoterapeuta 7.2k 220 128
(..)a non saprei come gestire l'imbarazzo se lei non dovesse ricambiare su quel versante...(..)
gentile utente è un problema della stragrande maggioranza dei ragazzi, tuttavia meglio evidenziare le poroprie intenzioni che reprimerle. qualsiasi sia la risposta smetterà di rimuginarci sopra e questo è benefico

Dr. Armando De Vincentiis
Psicologo-Psicoterapeuta
www.psicoterapiataranto.it
https://www.facebook.com/groups/316311005059257/?ref=bookmarks

[#2]
Utente
Utente
Va bene dottore..in effetti reprimere il tutto,non mi sta facendo bene..
Quindi a questo punto meglio dirle che mi sento attratto da lei..
Si,so che è un problema di tanti ragazzi..intendevo dire che in questo caso,dato che lei è sposata,c'è più imbarazzo se dovessi ricevere un no..Penso che sia meglio dirglielo di presenza,alla prima occasione che ci vediamo e siamo soli..oltre a ciò,in caso di un "no",le vorrei precisare che nonostante ciò il nostro rapporto non si perda e che il fatto che io mi sia fatto avanti con lei,rimanga fra noi..dovrei trovare le parole giuste per fare questo
[#3]
Utente
Utente
Appena sono libero dal lavoro ci vediamo. Penso che sarebbe meglio vedersi in un contesto "neutro",dove siamo solamente io e lei e così possiamo esprimerci meglio..Magari le dico:" Mi farebbe piacere se ci vedessimo oggi..Magari davanti ad un aperitivo rinfrescante o una granita,visto il caldo di questi giorni".
Da un lato penso che dovrei esternare tutto quello che sento,provo con lei,ma allo stesso tempo con equilibrio,cioè senza farsi prendere dall'ansia e articolando bene il discorso per non risultare riduttivo..per esempio dirle che mi sento attratto sia da alcuni piacevoli dettagli della sua personalità( il suo essere profonda,dolce e il fatto che ti rimane impressa nella mente per i suoi valori,senza doversi mettere in mostra a differenza do altre) ma anche dalla sua bellezza fisica,perché è una bella donna,mi piace il suo viso,I suoi occhi.
Ha fascino nei modi di fare e parlare..