Utente 736XXX
Come da suggerimento del gent.mo Dottor D'Angelo, sono a chiedere il Vs. consulto in merito al quesito posto per il problema della mamma.
Grazie

[#1] dopo  
Prof. Filippo Alongi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
4% attualità
16% socialità
NEGRAR (VR)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Caro utente,
ho letto con attenzione la storia clinica ed è chiaro che l'indicazione per la radioterapia sussiste sia sulla mammella che, sebbene da discutere, anche sulla sede sovraclaveare omolaterale.
Sulle interazioni tra Pace-maker e RT in realtà ci sono alcune pubblicazioni in merito. Di solito queste apparecchiature, soprattutto se di ultima generazione hanno una struttura tale da "sopportare" il carico di radiazioni. Alcune hanno addiruttura la dose (di Gy) massima indicata. Quindi bisogna valutare con chi ha impiantato l'apparecchiatura eletronica(chirurgo) o informarsi direttamente con la casa costruttrice.
Mi faccia pure sapere gli sviluppi
Cordiali saluti
Prof. Filippo Alongi
Professore associato di Radioterapia
Direttore Radioterapia Oncologica, Ospedale S.Cuore Don Calabria di Negrar(Verona),