Utente 139XXX
Egregio dottore , ho 33 anni , sono alto 188 cm peso 97 kg seguo una dieta quasi esclusivamente vegetariana.
Un mese fa 'sono stato costretto a subire l'intervento di ernia discale che non ha avuto nessun tipo di conseguenze, ora il dolore causato da ernia è scomparso .Sono alcuni
anni che soffro di attacchi di gotta ed è una settimana che sono a
letto con una artrosinovite gottosa al ginocchio sx .ho già subito
un'artrocentesi con evacuazione di 80cc di liquido sinoviale .Sto
assumendo METACEN 50 mg.2 volte al giorno supportato da efferalgan
fino a 1capsula ogni 4 ore che cerco di diminuire gradualmente
.Nonostante tutto soffro ancora e non riesco ad alzarmi in piedi. Il
medico di base mi ha consigliato di aggiungere lo ZILORIC alla terapia
che effettuo ,però anni fa un ortopedico mi ha detto che lo ziloric
non va preso in fase acuta .Non so come comportarmi , le chiedo un suo

prezioso consiglio che seguirò . Esistono terapie con farmaci innovativi che possano
accellerare il decorso della malattia acuta ,e per una eventuale prevenzione in futuro?

[#1] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Benissimo l'assunzione di FANS durante l'attocco acuto. Per quanto riguarda il trattamento a lungo termine, l'allopurinolo rappresenta il farmaco di riferimento. E' opportuno iniziare con dosaggi generosi (anche 300 mg/die), riducendo progressivamente il dosaggio in relazione alla riduzione dell'uricemia. Utile anche l'associazione con minimi dosaggi di colchicina (1 mg/die, eventualmente anche a die alterni) per migliorare la performance generale della terapia. Buon Natale. GM
Mauro Granata