Utente 176XXX
Egregio dott., mi è stata diagnosticata da qualche giorno l'artropatia psoriasica a seguito di lievi dolori sparsi e soprattutto del persistente rigonfiamento del ginocchio dx, in assenza di trauma, 2 artrocentesi con evacuazione rispettivamente di 38 cc e 35 cc di liquido sinoviale colore giallo citrino infiammatorio, ipertrofia sinoviale di II grado e power doppler positivo di 1 grado, da ecografie una epicondilite al gomito sinistro, versamento articolare e ipertrofia sinoviale al polso dx e ad alcune dita delle mani e dei piedi ma poco sintomatici, Ves e PCR nella norma, psoriasi al cuoio capelluto, anni 32.
Ora devo iniziare la terapia prescritta a base di antinfiammatori a scalare (Arcoxia 90mg 1 cp dopo cena per 20gg, Deltacortene 5mg dopo colazione 1+ ½ cp per un mese poi 1 cp) e Methotrexate 2,5 mg, 2 cp ore 8 e 2cp ore 20 una volta alla settimana. 24 ore dopo l'immunosopressore Lederfolin 7,5 mg ½ cp.
Sapendo che quest'ultimo serve proprio per contrastare gli effetti collaterali del MTX mi domando perché solo mezza e non 1 cp intera?
Inoltre la dose del cortisonico a regime di 1cp al dì per due mesi non è un po' tanto?
Infatti a controllo devo andare non prima di tre mesi salvo eventuali valori preoccupanti delle analisi del sangue da effettuarsi tra 20gg, 1 mese e ½ e 2 mesi e ½.
Le chiedo un parere. Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Non è mai giusto in un contesto virtuale come questo entrare nel merito di una terapia, peraltro corretta, prescritta da un collega che l'ha valutata di persona. Comunque per quanto riguarda l'acido folico può tranquillamente assumerne una cp intera. Cordiali saluti.
Mauro Granata