Utente 113XXX
Buongiorno, circa 3 anni fa mi è stata diagnosticata dal mio reumatologo una spondiloartropatia psoriasica leggera con VES e PCR negative. Il medico mi ha detto di assumere FANS al bisogno, fare alcuni esercizi di postura e di non preoccuparmi dal momento che l’impegno radiologico non era importante. L’ultima visita è di 2 mesi fa e la radiologia diceva: “sclerosi dell’articolazione sacro-iliaca, nessun segno di erosione e tendenza alla squadratura vertebrale”. Il medico mi ha detto che tali segni sono normali e tipici della malattia e che comunque bastava continuare con gli esercizi e i FANS. Di notte però i dolori sono abbastanza fastidiosi e per dormire bene devo assumere NIMESULIDE, l’unico FANS che sembra funzionare bene su di me. Premetto che non ho mai avuto nessun disturbo gastro-eneterico e che lo assumo da molti mesi senza alcun effetto collaterale. Lo assumo solo la sera. Le chiedo se posso assumerlo per lunghi periodi senza preoccuparmi (tossicità epatica) e se l’infiammazione, come mi ha spiegato il medico, tende con gli anni a ridursi fino a scomparire.

Grazie.

Andrea

[#1] dopo  
Prof. Rosario Peluso

32% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
AVERSA (CE)
CASORIA (NA)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Gentilissima,
considerando la Sua diagnosi corretta e considerando che Lei ha una sintomatologia che richiede l'assunzione quotidiana di un FANS (e quindi in fase attiva) credo sia opportuno, a questo punto, iniziare una terapia "curativa" (e non solo FANS!) oltre all FKT che Lei credo stia eseguendo. SpiegarLe la terapia attraverso questo "mezzo" è difficoltoso ed impersonale, le consiglio quindi di consultare un reumatologo di fiducia.
Cordiali Saluti
Rosario Peluso
Rosario Peluso