Utente 456XXX
Salve, Vi racconto la mia storia sperando di avere delle risposte che mi aiutino a orientarmi.
Sono una donna di 46 anni. Nel 2001 mi hanno asportato la tiroide :gozzo adenomadoso con focolai aree a cellule di hurtle. Nel 2005 inizio ad avere dolori articolari - muscolari giugno ricovero per una miopericardite, settembre iridociclite ottobre s. di sjogren, nel frattempo ho accusato stanchezza insonnia forti mal di testa , facendo le analisi risulta l’anti nucleo positivo, cosi nel 2006 mi ricovero in reumatologia dove vengo dimessa con la diagnosi di poliartromialgie.
In questo tempo ho curato helicobacter e ho l’antigliadina positiva, problemi digestivi e stipsi cronica, grampi muscolari dolori al petto in corso un otite, le analisi sono:
VES 36
ALT 36
GGT 94 ho controllato tutte le epatiti e sono negative
COMPLEMENTO C3 150
PCR 3,7
FATTORE REUMATOIDE <6.0
L’ultima visita del 15 ottobre 2007 mi hanno detto che non ho nulla di reumatico e non ho bisogno di altri controlli, vorrei sapere se anche voi siete d’accordo o come credo o devo rivolgermi ad un altro medico perché continuo a stare male , grazie

[#1] dopo  
Prof. Rosario Peluso

32% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
AVERSA (CE)
CASORIA (NA)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
gentile,
la positività a diversi autoanticorpi determina un sindrome da attivazione immunitaria che potrebbe restare tale per sempre o differenziarsi verso una patologia autoimmunitaria definita.
E' utile sapere se ha eseguito altri esami:
antids-DNA, ENA (SSa, SSb, RNP, Scl70, Sm, Jo1, antinucleolo, anticentromero, anticitrullina, antiLKM, anticardiolipina, LAC.
cordiali saluti
rosario peluso
Rosario Peluso