Utente 124XXX
Buongiorno,

qualche mese fa ho avuto dei forti dolori alle articolazioni, e sono passati dopo un paio di settimane, grazie al cortisone che il medico curante mi aveva prescritto.
Nel frattempo ho consultato un reumatologo il quale ovviamente non ha potuto formulare una diagnosi per via dell'assunzione del cortisone, e mi ha prescritto delle analisi che ho fatto solo ora a distanza di mesi, per smaltire appunto il cortisone.
Gli unici valori che risultano sballati sono
Ab ANTI NUCLEO metodo immunofluorescenza : POSITIVO OMOGENEO 1/160
RDW-CV valore: 15,1 (valori di riferimento adulti 11,6 - 14,0).

qualcuno mi potrebbe chiarire di cosa si tratta? leggendo su internet informazioni di vario genere mi sono davvero preoccupata, anche perchè tra qualche mese dovrò eseguire una inseminazione intra uterina per avere un bambino, e non vorrei che questo potesse essere d'intralcio.
Il cruccio è che ho preso appuntamento dal reumatologo e potrò vederlo non prima di un mese, quindi non vorrei vivere con l'ansia per tutto questo tempo (considerando tra l'altro che a settembre dovrò fare un interventino all'utero).

Vi prego aiutatemi.

[#1] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Il quadro IF omogeneo è comunemente determinato dal rilievo di autoanticorpi anti DNA nativo dotati di una alta specificità per il LES. D'altronde la predittività degli ANA dipende da diversi fattori quali per esempio l'età, il quadro clinico rilevato, la eventuale comorbilità, i farmaci assunti, il titolo della positività, etc. E' utile perciò rimandare ogni valutazione alla visita del collega che la visiterà direttamente considerando tutti i vari fattori. Cordiali saluti.
Mauro Granata
Mauro Granata