Utente 231XXX
buonasera, scrivo per conto della mia ragazza che 3 anni fa gli è stato diagnosticato un fenomeno di raynaund. Facendo una piccola premessa mi sento di dire che lei soffre di questo problema dall'età di 12 anni oggi ne ha 26. Dopo la scoperta di questo fenomeno ci siamo subito attivati per varie visite ed accertamenti come analisi autoimmuni e capillaroscopie. Vi elenco le varie capillaroscopie fatte. 1. microangiopatia con anomalie rientranti nell'ambito dello scleroderma pattern. 2. si evidenzia la presenza di lieve tortuosità delle anse capillari ed alcune ectasi omogenee del tratto apicale e venulare. si segnalano inoltre alcune microemorragie diapedetiche, il quadro è compatibile con uno scleroderma like. 3. lieve tortuosità dei capillari alcune ectasi omogenee diffuse del tratto venulare e del tratto apicale, lieve disordine architettonico ed edema interstiziale, il quadro è compatibile con uno scleroderma spectrum disorder. 4. ultima eseguita il 29/10/2011 lieve anomalie capillaroscopiche aspecifiche, non scleroderma pattern. Queste capillaroscopie sono da quanto l'ha scoperto, ora vi elenco gli ultimi analisi fatti ( ottobre 2011).
ana : negativi/ ena; (anti-rnp/ anti-sm/ anti-ro/ anti-la(ssb)/ anti scl/ anti-centromero/ anti-jo-1/ tutti i valori nella norma. Emocromo completo; tutti i valori nella norma. igm/ iga/ igg tutti nella norma. ferritina/ amilasi siero/ creatinina siero/ sideremia/ tutti nella norma. Chiedo una vostra consulenza per capire se la mia ragazza soffre di un fenomeno primario o riconducibile a uno stato secondario? in attesa di un vostro gentile riscontro porgo cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
La negatività delle analisi eseguite ci fa ben sperare ma le alterazioni capillaroscopiche, che possono anche precedere di anni lo sviluppo della malattia, consigliano un follow up specialistico nel tempo. Cordialmente.
Mauro Granata

[#2] dopo  
Utente 231XXX

Grazie mille per la risposta dottore. E se posso permettermi ancora lei come interpreta le varie diagnosi capillaroscopiche, cioe mi spiego meglio la prima scleroderma pattern, la seconda like poi spectrum e l'ultima addirittura nulla? Possibile che in quattro anni e su 4 capillaroscopie ogni volta il referto evidenzi stati diversi? mi sento di precisare che sono state eseguite tutte e 4
nello stesso ospedale e per mano dello stesso specialista. Ringraziandola ancora le porgo cordiali saluti.

[#3] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Tutti gli esami diagnostici presentano dei limiti che per la capillaroscopia sono, oltre alla dipendenza della lettura dall'operatore, la scarsa specificità della metodica e la grande variabilità del pattern considerato normale. Cordialità.
Mauro Granata