Utente 565XXX
Gent.mi dottori
sono Porzia ed ho 49 anni vi racconto una storia iniziata 7 anni fa o almeno i sintomi sono comparsi allora. dopo un dimagrimento di circa 10 kg inizio ad avere dolori nella zona destra lombare, dopo un pò di tempo un ortopedico mi fece fare una radiografia.
Referto: (Iperlordosi lombare, Trocoscoliosi dorso-lombare sinistro-convessa a corto raggio di curvatura, con fulcro in L1; riduzione in ampiezza dello spazio intersomatico L2-L3, con spondilosi osteofitaria dei metameri adiacenti). Dopo terapia-ultrasuono, massaggi e terapia antinfiammatoria la cosa è andata avanti per quasi 7 anni fino al dicembre 2007, quando dopo aver aiutato mio marito in campagna per qualche giorno i miei dolori diventavano insopportabili fino ad arrivare a zoppicare nonostante (Atrosilene e bentelan mg 4 fatte in flebo per 20 giorni circa).
Nel frattempo mi sono state prescritte delle analisi e delle indagini che ho eseguito ed elenco:
1)"RX COLLONNA LOMBO-SACRALE e RX BACINO", il risultato è stato: Curva scoliotica lombare sinostro-convessa, con fulcro in L3 e discreta rotazione metamerica. Esito di osteocontrosi con ernie di Schomotll. Aspetti di spondilattrosi deformante diffusa, con discopatia L4-L5 ed L5-S1. Segni di sacroileite preminente a dx e di riduzione della rima articolare coxofemorale bilaterale.
2)Sg-VES 1° ora = 16 mm;
S-FOSFATASI ALCALINA = 100 U/L;
S-CRP = 5,4 mg/L;
S-RA test = 11,0 IU/mL;
S-COMPLEMENTO FRAZ. C3 = 138,0 mg/dL;
S-COMPLEMENTO FRAZ. C4 = 36,1 mg/dL;
S-WAALER _ ROSE = Negativa;
S-alfa 1 GLICOPROTEINA ACIDA = 81,7 mg/dL.
Con questi risultati mi è stata prescritta la seguente terapia: ultrasuonoterapia- laserterapia- magnetoterapia e ciclo infiltrativo. La situazione non è migliorata di molto, la notte specialmente tutta la fascia muscolare della coscia e polpaccio esterno destro e un pò meno quella sinistra sono doloranti da non permettermi di riposare. Ora mi è stato detto di rivolgermi ad un reumatologo.
Desidero un vostro parere oppure sapere a chi devo rivolgermi per cercare almeno di non far peggiorare la situazione.
Grazie
Porzia

[#1] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
E' molto probabile che i suoi disturbi nascano dalla situazione degenerativo/artrosica globale della colonna e delle anche. La proposta terapeutica deve comunque essere formulata dopo aver escluso la sospetta sacroileite con un esame RMN mirato. MG
Mauro Granata

[#2] dopo  
Utente 565XXX

Gentilissimo dottore la ringrazio innanzituto per la risposta e le comunico che nel fratempo ho fatto una RMN RACHIDE LOMBARE-BACINO- ARTICOLAZIONI SACRO ILLIACHE.ESITO:Esame eseguito con tecnica TSE,FAT SAT,secondo piani assiali e sagittali per immaginiT1 T2 dipendenti.
Diffuse alterazioni di carattere degenerativo spondiloartrosico,
osteofitosico ed osteocondrosico dei metameri esaminati.Ad L5 S1 protrusione posteriore dell'anello fibroso,a maggior espressione in paramediana sinistra.Ad L4-L5,protusione ad impegno foraminale sinistro.Ad L3-L4,modesta protusione posteriore dell'anello fibroso,ad impegno foraminale sinistro. Segni di artrosi interapofisaria agli interspazi medio distali Regolare intensita' di segnale del cono midollare. Conservati i rapporti articolari delle anche;note di coxartrosi bilaterale,non versamento endoarticolare.
Addensamento sclerotico dei profili ossei di pertinenza delle articolazioni sacro illiache, con particolare riguardo a destra,in assenza attualmente di significativo edema midollare delle spongiose attigue; i reperti possono essere compatibili con sacroileite bilaterale in fase di crescenza.Dimostrabile,imbibizione edematosa della giunzione tenomuscolare del piccolo e medio gluteo,sino in prossimità dell'inserzione femorale, da verosimile entesite, in assenza peraltro di precisi riferimenti anamnestici per valido trauma dell'anca destra.E'dimostrabile inoltre a ridosso del profilo corticale posteriore metafisario femorale prossimale sinistro formazione espansiva di 4 cm di diametro con caratteristiche di segnale compatibili con lipoma.-- Dopo questo esame vorrei il suo parere e sapere se devo rivolgermi ad un reumatologo come mi e' stato consigliato.Premetto che la situazione anche se di poco sembra migliorata anche perchè dopo aver finito il ciclo infiltativo ogni
giorno assumo cortisone cosa che non vorrei fare ancora per molto tempo causa gonfiore e sovrapeso.La ringrazio sin da ora per la risposta.
Porzia

[#3] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
E' necessario valutare con attenzione il reperto entesitico. Ritengo opportuno e improrogabile un consulto reumatologico. MG
Mauro Granata

[#4] dopo  
Utente 565XXX

Grazie Dott. GRANATA, per avermi risposto immediatamente.
Lei può consigliarmi un reumatologo indicato per la mia patologia nella zona di Bari e provincia?
Cordiali Saluti
Porzia

[#5] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Può rivolgersi con fiducia all'Unità Operativa di Reumatologia Ospedaliera presso l'Azienda Policlinico di Bari, Tel 080.5592682-5593377. In bocca al lupo. MG




Mauro Granata

[#6] dopo  
Utente 565XXX

Dopo suo consiglio ho telefonato per prenotare una visita ma con grande delusione mi viene conunicato che il primo giorno utile e' il 09/06/2008 non so se e' il caso di aspettare quasi quattro mesi per una visita . Oppure cercare una visita privata visto che comunque e sempre la nostra sanita' funziona cosi'
La ringrazio per la sua sollecitudine nelle risposte se le fa piacere le faro' sapere . Sperando di trovare un buon medico che dia risposte ai miei problemi, visto che ogni giorno devo combattere con questi dolori e ogni cosa che faccio mi sento molto affaticata. Stavo bene solo nei due o tre giorni che seguivano le infiltrazioni poi si torna al solito.
GRAZIE
Cordiali Saluti
PORZIA

[#7] dopo  
Utente 565XXX

Gentilissimo dott.MAURO GRANATA ieri sera sono stata dal dott.CARLO BONALI reumatologo al policlinico di Bari dove lei gentilmente mi aveva indicato.saputo che visitava nel mio paese ho prenotato una visita.Il dott. mi ha detto di fare un esame di sangue (tipizazzazione sierologica HLA classe 1° e 2°) ho prenotato dovrei effettuarlo il 15/04/2008.il dott. e' rimasto perplesso dalla diagnosi data dalla RMN e dalle lastre visto che dovrei avere altri sintomi come Psoriasi o anche problemi intestinali, che grazie a DIO non ho.Poi mi ha detto che se l'esame del sangue dovesse essere positivo dovro' ripetere la RMN con mezzo di contrasto perche' la prima non evidenzia focolai di infiammazione.questa cosa mi sta dando molti pensieri perche mi ha detto che se devo rifare la RMN dovro contrariamrente all'altra stare con la testa dentro al tunnel e io purtroppo non riesco a stare in un luogo chiuso, con questo pensiero ho cominciato a non dormire da questa notte anche perche' il medico non e' daccordo con la RMN aperta so che c'e' a GRAVINA.Mi dica alla luce di quello che le ho raccontato come si puo' ovviare a questo esame. Aspetto con ansia sua risposta.
Ringrazio e la saluto.

[#8] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Le apparecchiature di Risonanza Magnetica aperte non sono in grado di fornire le stesse performance di quelle normali e sono da consigliare solo nei casi più gravi di claustrofobia. Segua le indicazioni che ha ricevuto dal collega. Nell'eventualità poche gocce di un qualsiasi ansiolitico la potranno aiutare a sopportare il disagio durante l'esecuzione dell'esame. MG
Mauro Granata

[#9] dopo  
Utente 565XXX

Gentilissimi dott.Reumatologi vorrei il vostro parere su quello che ho scritto al Dott. Granata poi vorrei sapere se e' vero come si presume trattasi di sacroileite ed entesite bilaterale. IL Dott. che ho consultatomi ha detto che se la diagnosi viene confermata dovremmo sicuramente fare terapia biologica. facendo questa terapia e sperando che sia quella giusta, potro' d'estate andare a mare, nuotare e prendere il sole? visto che per ora non posso fare piu' le camminate che mi facevo prima di stare male. e la mia dieta senza movimento va' a farsi benedire.Poi vorrei sapere se le terme potrebbero aiutarmi a stare meglio,poi vorrei sapere se e' normale che di giorno riesco a sopportare i miei dolori ma di notte come entro nel letto al caldo e atroce e le bustine di nimesulide non mi fanno niente.Comunque ieri ho chiamato il reumatologo che ho consultato e mia consigliato di provare a prendere Voltaren e vedere come va perche fino al 15/04/2008 che devo eseguire l'esame HLA non vuole darmi altro, dopo tale risultato decidera' il da farsi.
Vi ringazio anticipatamente
aspetto vostra risposta.

[#10] dopo  
Utente 565XXX

gentilissimi dottori non capisco perche' non mi avete risposto, capisco che per voi le mie domande potrebbero risultare banali.il problema dell'andare a mare e nuotare magari non vi sembra importante ma per me che da 4 mesi circa non riesco a farmi i miei 5 km giornalieri e' importante visto che appena cammino un po' mi stanco cosa che prima non succedeve ero una persona abbastanza agile anche con i miei 90 kg ero agile al punto che se uscivo per fare la spesa con amiche mi dicevano sempre vuoi rallentare, perche' loro molto piu' magre di me non riuscivano a starmi dietro.scusate per il mio sfogo ma purtroppo per me e' un periodo dove vedo tutto nero e le vostre risposte le aspetto con ansia.come vi dicevo stavo facendo il voltaren fiale e stavo un po' meglio avevo meno dolori ma dopo 8 giorni di questa terapia un'altra sorpresa, andando in bagno mi sono resa conto che avevo perdite di sangue ho chiamato il medico curante che mi ha consigliato di sospendere la terapia. ora sto' momentaniamente prendendo novalgina gocce per far calmare un poco i dolori ma l'efficacia dura poche ore e siamo punto e a capo,ora sono riuscita a farmi anticipare l'esame dell'HLA al 3/4/2008 invece che il 15/4/2008 sperando di arrivare a capo della situazione e trovare la cura giusta per poter almeno non soffrire cosi tanto,sono giu' anche perche'a mio figlio e' stato diagnosticato un cheratocono di 1°grado e' questo mi preoccupa molto questo sembra essere un periodo NO spero di superarlo anche con il vostro aiuto.scusate se mi sono dilungata in questa chiaccherata con voi e vi ringrazio per la vostra disponibilita' per quello che ogni giorno fate per noi.
Grazie ancora attendo vostra risposta
CORDIALI SALUTI
PORZIA

[#11] dopo  
Utente 565XXX

dott.Granata sono spiacente che neanche lei mi risponde ma le faccio sapere che oggi ho eseguito l'esame di tipizzazione sierologgica HLA 1°e 2° classe poi il mio medico curante mi ha fatto iniziare una cura omeopatica con
GRAPHITES HOMACCORD gocce 15 x 3 volte al giorno
ARNICA COMP compresse 1x3 volte al giorno
CUPRUM compresse 1x3 volte al giorno
oggi ho iniziato a prenderle ma vorrei sapere il suo parere su questa cura a detta del mio medico dovrebbe aiutarmi almeno fino a che arriviamo a capo della situazione in attesa di eseguire ulteriori esami.
comunque se non devo scrivervi piu' basta che me lo fate sapere visto che ho atteso invano vosta risposta
grazie di vero cuore dott. GRANATA.

[#12] dopo  
Utente 565XXX

Risultato della tip. sierologica classe 1. HLA-A 31 HLA-A 33 HLA-B 14 HLA-B 52 HLA-Bw 4 HLA-Bw 6 HLA-Cw 8.
Tip. sierologica classe 2. HLA- DR 1 HLA-DR 15 HLA-DRw51 HLA-DQ 1.
dopo aver avuto i risultati di questi esami il reumatologo che ho consultato gli ho detto che non riuscivo ha dormire per i dolori ha deciso di iniziare una terapia anche prima di fare di nuovo la risonanza che dovrei effettuare il 16/05/08 al San PAOLO di Bari la terapia effettuata e questa CLASTEON 300 IN 100cc di fisiologica x 5 giorni. poi continuare con CLASTEON 100 con lidocaina 1 fiala x 10 giorni, MHETROTREXATE 7,5 mg 1 a settimana, GLADIO cp 100 in caso di dolore, LANSOX cp x gastroprotezzione. dopo aver fatto questa terapia grazie a DIO sto' meglio questa mattina sono stata dal medico x riferire come stava andando e mi ha detto comunque che visto che stavo meglio di continuare con CLASTEON 100, 1 a settimana e MHETROTREXATE 7,5, 1 a settimana. se tutto va bene dovro' tornare dal dott. dopo il risultato della RMN. P.S.devo dire che all'inizio di questa terapia sono stata male con febbre dolori addominali le feci erano solo muchi, nausea e senso di freddo ma per fortuna e' durato solo un po' di giorni, adesso la cosa si e' in parte risolta mi e' rimasta la nausea e il senso di freddo, ma i dolori sono diminuiti di parecchio ora sto' anche facendo la pressoterapia per le gambe che la sinistra ha 6 cm in piu' della destra.ho fatto l'ecografia e mi hanno detto che si tratta di tessuto adiposo in piu' dell'altra gamba,e speriamo che con la pessoterapia si possa risolvere almeno in parte. Vorrei sapere cosa ne pensate.

GRAZIE.