Utente 244XXX
Tutto ha inizio a fine Gennaio 2012 .
Bruciore durante la minzione e perdite biancastre due giorni dopo un rapporto non protetto.Il medico prescrive Tavanic 500 1cp al giorno per 10gg. Inizio la cura una settimana dopo l'evento scatenante. Il bruciore e le perdite scompaiono nel giro di pochi giorni. Nel frattempo pero iniziano altri sintomi:

dolore ai testicoli, prurito zona perianale, chiazze tipo psoriasi sull'inguine,dolori articolari alle dita delle mani,dolori pungenti zona addominale,afte dolorose gengiva.

Dieci giorni dopo la fine della cura con Tavanic eseguo i seguenti esami:
Urine Multiplex Matattie trasmissione sess: negativo
Esami epatite e sifilide: negativo
Test Hiv 55 gg dopo ultimo rapp. non protetto: negativo
Spermiocoltura e Urinocoltura: negativo
Analisi del sangue: valori nella norma.

Intanto l'artrite alle mani aumenta e si diffonde in altre parti del corpo: piedi, torace,costole, colonna ,addome. Oltre all'artrite dolori ai tendini: spalla sx, ginocchia,polpaccio dx. I dolori si alternano e sono di lieve intensità.

Alle artralgie si associano macchie tipo psoriasi che diventano lividi dolorosi. Foruncoli sul dorso delle mani, fronte e viso che lasciano puntini rossi. Dolore inguinale. Durante il giorno frequente stanchezza.La sera sintomi febbrili nausea e stanchezza.Dolore all'occhio sx alla luce del sole.

Fine Marzo mi reco dall'andrologo che mi diagnostica una prostatite batterica
Spermiocoltura: negativa
Tampone uretrale: Stafilococco hominis.

Il medico di base prescrive per lo Stafilococco Ciproxin 500 2 cp al giorno per 10gg
Sono al secondo giorno di Ciproxin l'artrite sembra peggiorata.
Sono in attesa di una visita reumatologica.

Che relazione c'è tra lo stafilococco e i sintomi?

Grazie.



[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Egregio utente,
in alcuni casi in seguito a eventi infettivi (tra i quali, tipicamente, anche infezioni batteriche del tratto genitourinario) si può sviluppare un'artrite "reattiva", talora associata anche ad altre manifestazioni (es. cutanee e oculari) come nella cosiddetta "sindrome di Reiter".
Direi che nel Suo caso è senz'altro indicata una valutazione specialistica reumatologica o immunologica.
Saluti,