Utente 185XXX
Buonasera,
scrivo x avere qualche chiarimento sullo strano insieme di sintomi che ormai mi perseguita da decenni e nessuno degli specialisti interpellati ha interpretato.
Soffro di lombalgia dall'età di 14 anni (ne ho 38), mai trovato la causa o la cura la risposta ad ogni visita ortopedica è stat "lei è fatta così"
da circa 3 anni ho fitte dolorose nel gluteo destro nel fare le scale o movimenti simili, risposta dell'ortopedico "probabile sacroileite"
da circa 2 anni dolore persistente, sordo e costante all'anca sinistra che a volte mi impedisce di dormire, pseudodiagnosi "borsite"
da otto mesi dolore al polso destro, la notte dormo con tutore rigido, a seguito di forte tendinite diagnosticata in pronto soccorso a causa di dolori lancinanti ed un forte gonfiore della grandezza di una palla da ping pong
da un mese circa dolore alla base del collo che mi impedisce di tenere la testa allineata al resto del corpo
da circa un mese e mezzo forte sensazione di respirare "aria densa", oppressione al petto, sensazione di non dilatare completamente la cassa toracica per respirare
da circa 6 anni problemi ginecologici di origine ignota che portano ad una completa assenza di lattobacilli nonostante continui tentativi di ripristino

Nel 2009 sono risultata debolmente reattiva al test HIV dell'AVIS (negativo a quello fatto in ospedale) e lo sono rimasta per ben tre anni, in quel periodo e da allora in poi tantissimi e frequentissimi herpes labiali (ne ho sempre avuti ma non avevo mai dovuto ricorrere a farmaci), afte del cavo orale e cheiliti ai lati della bocca.

Ho fatto due volte le analisi del sangue da cui risultano Ves alta, anticorpi anti ANA positivi, anemia (abbastanza normale per me).
La visita reumatologica nonostante l'urgenza l'avrò solo a febbraio, potete darmi un'idea di cosa c'è che non va?
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Ambrogio Lazzari

20% attività
4% attualità
0% socialità
SAN CASSIANO (LE)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2012
A fronte di sintomi prevalenti a carico della colonna vertebrale e dei tendini, che orienterebbero un reumatologo verso la possibilità di una spondiloartrite, c'è questa Anti-nucleo positività che deve essere approfondita;
azzardare ipotesi diagnostiche potrebbe determinare l effetto paradosso di farla preoccupare di più, per cui bisogna essere molto cauti, anticipandole che c'è una soluzione per tutto;
purtroppo non posso che consigliare la visita clinica reumatologica che già ha prenotato, che le auguro porti a dirimere i dubbi clinici e a risolvere i suoi problemi
Dr. Ambrogio Lazzari

[#2] dopo  
Utente 185XXX

Buongiorno,
la ringrazio molto per la risposta e capisco che non voglia preoccuparmi ma posso dirle con tutta tranquillità che sono molto più spaventata dall'assenza di una diagnosi che dura da anni piuttosto che di una diagnosi di spondilite o lupus. Sarei forse più preoccupata dalla spondilite ma vedremo cosa dirà il reumatologo.

Ancora grazie