Utente 146XXX
Buongiorno, mi rivolgo a voi perchè sono ormai due anni che soffro di un forte dolore al nervo sciatico. Per fortuna nell'ultimo anno si è presentato solo 3 volte. Durante quest'estate ho fatto molta attività fisica e non ho proprio sentito nemmeno un accenno di dolore. Negli ultimi mesi però sono stata ferma per via dello studio e da martedì si è ripresentato il dolore molto intenso. Da una settimana sto assumendo due compresse al giorno di Gladio (mi era stato somministrato dal mio medico per questo dolore) e applico localmente il perskindol rosso.
Il dolore però non accenna a diminuire ed è da tanto che non si ripresentava così forte, facendomi zoppicare vistosamente. Un anno fa ho fatto tante analisi per capire cos'era che non andava..ho fatto un tampone vaginale, analisi del sangue, TAC..ma era tutto negativo e non si è mai capito da cosa fosse provocato. Siccome poi il dolore non era più tornato non mi sono più preoccupata fino ad oggi. Dovrei ripetere una Tac? Un anno fa mi sono concentrata solo sulla gamba che mi faceva male, forse sarebbe il caso di fare una tac alla spina dorsale? Anche perchè il dolore non si presenta solo sulla stessa gamba, ma in alcuni periodi sulla gambra destra e in altri sulla sinistra. Cosa consigliate di fare?
Vi ringrazio!
Cordiali Saluti

[#1] dopo  
Dr. Antonio Tamburello

24% attività
0% attualità
0% socialità
LEGNANO (MI)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2012
Gentile Utente,
sarebbe opportuno approfondire sulle caratteristiche del "dolore al nervo sciatico" ad esempio valutare se il dolore si presenta di notte, se si accentua con il riposo e migliora con il movimento, se è associata una malattia della pelle ( psoriasi), se la mattina al risveglio presenta un senso di rigidità che migliora pian piano, etc..
le consiglio pertanto di effettuare una visita reumatologica e successivamente valutare la necessità ad eseguire una RMN del bacino.
Cordialità
Dr. Antonio Tamburello

[#2] dopo  
Utente 146XXX

Sono stata ieri a farmi visitare e il medico ha detto che secondo lui ho un'ernia del disco. Pertanto ha richiesto una RMN rachide lombo sacrale che eseguirò tra un mese.
Il medico mi ha detto che nella maggior parte dei casi l'ernia guarisce da sola, ma in alcuni casi è necessario un intervento chirurgico.
E' possibile che l'ernia sia da operare anche se questi dolori mi vengono solo 3 volte l'anno?
La ringrazio!

[#3] dopo  
Utente 146XXX

Un'ultima informazione: sulla richiesta c'è scritto "RMN rachide lombo sacrale" senza nessun'altra specificazione. Mi hanno chiesto di arrivare 30 minuti prima dell'orario dell'appuntamento. Pertanto verrà eseguita con o senza contrasto?
La ringrazio ancora!

[#4] dopo  
Dr. Antonio Tamburello

24% attività
0% attualità
0% socialità
LEGNANO (MI)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2012
Gentile Utente,
Di certo la causa più comune della lombo sciatalgia è l' ernia del disco. Sono certo che il suo medico curante abbia valutato le caratteristiche del dolore e pertanto escluso una problematica infiammatoria della colonna e del bacino.
La terapia dell' ernia del disco lombare ( qualora fosse confermata dalla RMN) è prevalentemente medica e riabilitativa; solo in casi selezionati è necessario ricorrere alla chirurgia.
Sicuramente il suo medico saprà ben consigliarla.
Mi faccia sapere l' esito della RMN ( che presumo sarà fatta senza mezzo di contrasto).
Cordialità
Dr. Antonio Tamburello

[#5] dopo  
Utente 146XXX

La ringrazio per la sua risposta! La aggiornerò tra un mese con l'esito della RMN. Spero che vada tutto bene!
Grazie ancora,
Saluti!

[#6] dopo  
Utente 146XXX

Buongiorno dottore, ecco l'esito della risonanza magnetica:

Conservata la fisiologica lordosi lombare, regolare l'allineamento dei metameri. Regolare l'altezza dei dischi intersomatici con riduzione d'intensità del segnale in L5-S1 in quadro degenerativo-disidratativo; a tale livello si associa modico bulging discale che impronta minimamente il sacco durale e che presenta sia iniziale componente protrusiva mediale che pars a direttiva intraforaminale sinistra.
Regolare l'ampiezza dei forami di coniugazione.
Normale il segnale del cono midollare e la distribuzione delle radici della cauda. Normale l'ampiezza del canale vertebrale.

Il medico mi ha detto che non è da operare, mi ha consigliato un po' di fisioterapia e di non fare assolutamente grandi sforzi con la schiena.
E' da tenere sotto controllo perchè potrebbe diventare un'ernia.
Lei cosa ne pensa? In caso mi ritorni il dolore alla gamba posso sempre prendere gli antinfiammatori (tipo Brufen) oppure è meglio non prendere niente?
La ringrazio!
Saluti