Utente 625XXX
Gentili medici,
negli ultimi mesi ho riscontrato la presenza di diversi linfonodi inguinali infiammati e contemporaneamente ho riscontrato la presenza di sacroeleite dagnosticata da una tac.Ho consultato un chirurgo che mi ha consigliato l'asportazione di tali linfonodi e mi ha riferito e assicurato che non vi è alcuna relazione tra questi ultimi e la sacroeleite e che i linfonodi si sono infiammati a causa di una flogosi,pur avendo i valori sanguigni nella norma.A questo punto vi chiedo se effettivamente,come il chirurgo mi ha riferito e rassicurato,questa relazione tra linfonodi e sacroeleite non vi sia? Continuo ancora ad accusare dolori e bruciori relativi ai glutei e attendo che l'operazione di asportazione dei linfonodi avvenga.Spero che prima di essa io possa ricevere una risposta.Grazie!

[#1] dopo  
Dr. Enrico Guarino

24% attività
0% attualità
0% socialità
ROMA (RM)
AFFILE (RM)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2002
buongiorno
dalla sua richiesta non appare il sesso e l'età che sono dati alquanto importanti. Indubbiamente il problema della sacroileite non è da mettere in relazione ai linfonodi inguinali in quanto gli stessi drenano stazioni del distretto inferiore del corpo. in considerazione del fatto che gli esami ematochimici sono negativo per patologie varie bisogna escludere eventuali infiammazioni e/o infezioni dell'apparato urogenitale e/o anorettale che usano, appunto i linfonodi inguinale come stazione di drenaggio linfatico. Sicuramente il collega le avrà già prescritto gli esami di routine come una ecotomografia e visita proctologica e ginecologica (ne caso sia ovviamente di sesso femminile).
per concludere l'intervento si pone principalmente un obiettivo diagnostico e non certo terapeutico.
sperando di aver dato risposta ai suo dubbi.
un saluto Enrico Guarino
enrico guarino
medico chirurgo
dr.enricoguarino@gmail.com