Utente 590XXX
Salve, sono una ragazza di 26 anni; Vi ho già richiesto un consulto relativo ai miei problemi/dolori alle ossa, e con relativi esami ematici eseguiti, in data 26/05/2005, dal titolo "Dolori alle ossa". Vi ringrazio ancora per le risposte fornitemi.
Vorrei ora aggiungere: ho eseguito un day hospital in Reumatologia presso il G. Pini di Milano, oltre ad aver individuato un'anemia (per cui sono stata sottoposta ad un ciclo di 10 flebo di ferro), mi è stata riscontrata (ed è la cosa che sicuramente più mi preoccupa..) una coxoartrosi iniziale bilaterale. Come mai a questa età si può già soffrire di tali disturbi/malattie? pensavo fossero problemi dell'età avanzata.. Potrebbero essere legati all'ambiente in cui si vive o si tratta esclusivamente di cause genetiche?
Ma soprattutto: esistono rimedi/cure definitive? quali sono i rischi cui vado incontro? il problema mi preoccupa, specie per il futuro e l'evolversi della malattia, oltre che per i forti dolori che ho avuto, dalla zona lombare della schiena fino alle caviglie, per molti mesi. Con l'arrivo dell'estate i dolori sono decisamente diminuiti (solo ogni tanto si presentato, e per pochissimi giorni).
Ho sentito di ragazze con gravi malattie alle articolazioni, che sono iniziate proprio con un'artrosi.
Grazie per la cortesia, cordiali saluti,
Giulia

[#1] dopo  
Dr. Pier Francesco Leucci

24% attività
4% attualità
12% socialità
MAGLIE (LE)
LECCE (LE)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2004
E' strano che vi sia una coxartrosi alla Sua età.... pur non essendo l'artrosi un problema ESCLUSIVO dell'età avanzata. Questa situaz è ancora più strana se si tratta di una forma bilaterale, a meno che non ci fosse alla nascita un'anca displasica non trattata o mal trattata. Comunque il dolore non arriva MAI al piede, in quanto supera raramente e di poco il ginocchio, quindi la causa della Sua sintomatologia non può essere la coxartrosi o per lo meno NON SOLO la coxartrosi. Le consiglio pertanto di riaffrontare il problema con una diagnosi più CLINICA e meno strumentale, valutando anche le cause della Sua anemia!!
Pier Francesco Leucci
REUMATOLOGO
Coordinatore Responsabile Reumatologia per l'AUSL LE - LECCE -

[#2] dopo  
Utente 590XXX

Grazie mille per il consulto!
in effetti è strano..anche per me..però i dolori mi preoccupano; per maggiore precisione, i dolori sono concentrati nella zona lombare e intorno alle ginocchia e sono generalmente simmetrici (a volte sento come "tirare" dall'anca fino al ginocchio). Volevo aggiungere, se può essere utile, che negli ultimi mesi sto sentendo aumentare, lentamente ma costantemente, un dolore proprio all'osso sacro, appena lo tocco, dolore che sta diventando sempre + "pesente" e fastidioso.
Scusi la mia ignoranza, ma cosa intende per diagnosi "clinica"?
Pensa che l'anemia può in qualche modo essere legata ai dolori articolari?
grazie ancora!

[#3] dopo  
3903

Cancellato nel 2010
Un quadro coxartrosico alla sua età può essere provocato da fenomeni displasici (displasia congenita della anca) o a fenomeni post-traumatici che possono accelerare tale processo che normalmente si presenta in età più avanzata.
Il dolore alla regione sacrale e alle ginocchia ed caviglie può indicare una patologia Reumatica diversa per esempio una spondiloartropatia che pero non mi pare che sia emersa dalla visita Reumatologia che ha fatto.
Sicuramente utili per approfondire il quadro dei ulteriori esami di laboratorio e strumentali onde escludere l’ anemia da malattia Reumatica cronica come sopra citata.
Ed è inoltre neccesario seguire l’ evoluzione del quadro nel tempo.
Cordialmente
Dott. Ioannis Latinakis