Utente 656XXX
E' possibile che un evento triste possa influire fortemente
su questa malattia? Ad esmpio la morte di un genitore:
fino a 4 anni fa la sindrome veniva controllata mediante terapie periodiche, mentre oggi sono alla soglia dell'uso di derivati morfinici.
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
0% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Signora
forse questa sezione è la meno adatta alla richiesta di questo consulto, ma nell'attesa che un collega Reumatologo le risponda, voglio solo dirle quale valenza simbolica hanno i sintomi della Sjogren:

"non si hanno più lacrime da piangere".

E in questo senso possiamo includere sia le sofferenze dell'anima che del corpo, sia individuali che per persone care, sia il non voler piangere e negarsi l'esperienza profonda del dolore interiore/manifesto/elaborato che possa essere.
Le lacrime sono un "distillato" del nostro dolore o della nostra gioia.

Non volere o non poter piangere.
Dunque, scusandomi per l'intrusione nel suo consulto, voglio accoratamente consigliarle di affrontare la situazione anche e soprattutto a livello psicologico; oggi tutte le malattie definite "autoimmunitarie" devono essere viste sotto una luce allargata alla nostra coscienza. Perchè si ammala prima la coscienza e poi il corpo.

Intanto l'abbraccio e le sono vicina per la perdita che lei ha subito.
Sarò ben lieta di avere sue notizie future. Basterà postare in questa stessa sezione e verrò automaticamente informata.

Cordiali saluti

Agnesina Pozzi