Utente 712XXX
Gentile dottore,
7 anni fa in seguito a manipolazioni alla cervicale da parte di un chiroprata, ho iniziato a accusare forti vertigini e poi dolore irradiato al braccio destro fino a bloccarsi completamente, il tutto accompagnato da formicolii, bruciori e dolori lancinanti. Dopo un anno di fisioterapia il braccio si è un po’ sbloccato, ma da sette anni vivo un calvario: dolori fortissimi al collo che si irradiano per tutta la colonna cervicale, fino ai piedi. Ho dovuto lasciare il lavoro. Sono dipendente dagli altri anche per i più banali gesti: aprire una bottiglia, alzare le tapparelle, etc. Se tento di fare due scalini subentrano tremori e rigidità. Sono andata da neurologi, ortopedici, neurochirurghi, reumatologi. I pareri sono sempre stati discordanti. Inoltre sono anche allergica agli antinfiammatori. Indico qui sotto i risultati degli esami del sangue, dei raggi, risonanze e elettromiografia, nella speranza di avere un parere e un consiglio. Cordialmente.

Esami del sangue :

AB. Ant. ANA titolo 1/160
AB. Ant. DNA titolo negativo
AB. Ant. ENA titolo negativo
Catene leggere K: 427
Catene Lambda: 155
Rapporto K/L 2,75

Rx:
Rachide cervicale-lombosacrale: Discopatia a livello c3-c4-c5-c6-c7

RM:
Encefalo: nulla da segnalare
rachide cervicale-lombosacrale: protusioni L4-L5; spondilosici discali c3-c4 c5- c6- c7

Elettromiografia:
Sofferenza pluriradicolare neurogena cronica da trauma distorsivo.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
GERACE (RC)
MESSINA (ME)
CASALPUSTERLENGO (LO)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Se la Sua sintomatologia è così eclatante è necessario cercare una soluzione.
E' necessario però avere a disposizione le immagini della RMN cervicale e quindi valutare clinicamente se sono opportuni ulteriori accertamenti.

Cordialmente
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#2] dopo  
Utente 712XXX

Gentile Dottore,
La ringrazio della Sua risposta. In 7 anni ho fatto 3 risonanze magnetiche, e da quella cervicale risultava perdita della fisiologica lordosi e segni degenerativi spondilosici discali a livello dello spazio intersomatico C3-C4-C5-C6. Il neurochirurgo ha escluso compressione midollare e come diagnosi si è espresso in termini di cervicobrachialgia e protusioni L4 L5.
La mia domanda è: una cervicobrachialgia e delle protusioni possono causare uno stato talmente invalidante?
Sinceramente non so più da chi rivolgermi perchè ogni medico mi manda da uno specialista diverso: il neurologo mi ha mandato dal neurochirurgo, il neurochirurgo dal reumatologo, poi dall'ortopedico, etc. E questo giro si ripete da anni senza trovare soluzioni...
Ps Non prendo FANS causa forti reazioni allergiche.

Nella speranza di un suggerimento, ringrazio per l'attenzione.

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
GERACE (RC)
MESSINA (ME)
CASALPUSTERLENGO (LO)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Gentile signora,
i Suoi disturbi potrebebbero essere causati dalla discopatia cervicale, ma non so dirLe se e che terapia attuare. Tra l'altro non dice in che data ha effettuato tali esami.
Se sono di oltre 3 mesi, sarà bene che ripeta un RMN cervicale, ma senza poterLa visitare, non so dirLe di più.
Cordialmente
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#4] dopo  
Utente 712XXX

Gentile dottore,
La ringrazio per l'attenzione e per la Sua risposta. L'ultima risonanza magnetica risale a 6 mesi fa, e il referto era simile alle risonanze fatte nel 2001, 2004 e 2006.Mi permetto di porLe un'ultima domanda, pur consapevole dei limiti di un consulto "virtuale". Le protusioni L4 L5 possono giustificare dolori intensi lungo le gambe e debolezza alle stesse, accompagnata da cedimento?Poichè ciò che risento a livello della cervicale e delle braccia, lo provo anche alle gambe fino ai piedi.
La ringrazio per la gentilezza. Cordialmente

[#5] dopo  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
GERACE (RC)
MESSINA (ME)
CASALPUSTERLENGO (LO)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Si è possibile, ma spesso i disturbi alle gambe possono anche derivare dalla colonna cervicale e proprio per questo è necessaria una accurata visita medica per porre una diagnosi differenziale che stabilisca con la maggior certezza possibile le cause o la cuasa prevalente.
Cordialmente
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano