Utente 336XXX
Salve, vi scrivo oer avere informazioni su cosa e come fare per sedare un fastidio che mi segue oramai da molto tempo.
Il fastidio è situato all'altezza dello sterno e si irradia anche tra le scapole. Il fastidio si accentua piegandomi in avanti e ruotando il busto (a volte sembra addirittura mancarmi il fiato).
Chiaramente questo problema è stato di interesse sia di cardiologi che però non hanno trovato nulla con esami approfonditi sia da gastroenterologi che hanno riscontrato una esofagite e una gastrite (gastroscopia fatta 3 anni fa).
Credo di avere problemi posturali e comunque mi capita spesso di avere dolori al collo che si sprigionano con sensazioni di giramenti di testa e uno stato di confusione (non so come spiegare la sensazione cmq sgradevole).
A volte mi sento costretto ad allargare il petto per modificare la postura e il dolore.
Può l'insieme di problemi gastro intestinali e problemi di natura posturali possano sfociare in questi disturbi? ancora meglio vi chiedo cosa poter fare per controllare e appurare cosa abbia di preciso e magari come curarlo? A volte preso da sconforto penso che magari prendendo degli antidolorifici possa appurare se il dolore sia di natura posturale o gastrico.
Ho fatto anche una tac allo sterno senza esito, degli inutili raggi per sapere di avere una leggera discopatia.
Rimango in attesa di un vostro riscontro

[#1] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
La condizione di infiammazione delle prime vie digestive può contribuire al disagio che lei riferisce ma probabilmente non ne rappresenta l'unica causa. L'esclusione di motivi cardiologici è stata importante. A questo punto l'ipotesi di una origine dall'apparato locomotore mi sembre la più suggestiva. Si faccia visitare con cura da un collega reumatologo e si affidi alle sue cure. Cordiali saluti.
Mauro Granata