Utente cancellato
Buongiorno,
ho una domanda da fare per conto di mio padre (che ha 67 anni):
da diversi mesi soffre di un dolore alla gamba destra, a volte all'altezza del polpaccio e a volte alla caviglia, con conseguente gonfiore. Ha fatto diversi esami specialistici (compresa la visita reumatologica), e dopo moltissime diagnosi errate (e devo dire alcune anche dannose) i medici sono giunti all'ipotesi che potrebbe trattarsi di artrite gottosa.
Attualmente sta seguendo una terapia di farmaci mirati, ma non sta avendo nessun miglioramento, anzi alcuni di essi vanno ad influire sul suo fegato (ha avuto disturbi al fegato anni fa).
Come ci dobbiamo comportare?
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
L'artrite gottosa si manifesta usualmente con dolore, rossore e tumefazione a carico di una o di poche articolazioni (mono/oligoartrite). Il riscontro di indici infiammatori elevati (VES e PCR), valori elevati di acido urico nel sangue (uricemia) e il ritrovamento dei classici cristalli di urato nel liquido sinoviale estratto dall'articolazione colpita permettono di confermare la diagnosi. Solo dopo la conferma diagnostica si comincia a trattare il malato con la terapia specifica che permette in breve tempo di controllare gli attacchi acuti e i parametri ematochimici. Cordialità
Mauro Granata

[#2] dopo  
348550

dal 2015
esattamente, gli esami del sangue confermano quei valori ma il nostro medico di base (specializzato in reumatologia) continua ad essere in disaccordo con gli specialisti.

Grazie per la risposta.

[#3] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
In questo tipo di consulenza è impossibile esprimere un parere esaustivo. Penso però che al di là delle contese diagnostico terapeutiche il risultato clinico sia quello che conta. Cordiali saluti.
Mauro Granata