Utente 177XXX
Salve,faccio Reumaflex 7.5 da 3 mesi e il mio reumatologo mi ha prescritto alcune analisi del sangue(transaminasi, ves, pcr, creatinina)da fare una volta al mese per i primi 6 mesi e successivamente ogni due mesi.La VES è a 26 e la PCR è scesa da 30, prima della terapia, a 20.Il reumatologo dice di controlloare con attenzione le transaminasi e quelle sono OK.Ora però il mio medico di base non vuole più segnarmi le analisi del sangue mensilmente perchè dice che per legge può solo segnare quelle che non sono nella norma, quindi può segnare solo VES e PCR e non la transaminasi.Come posso fare?Ha ragione il mio reumatologo sul fatto di doverle ripetere cosìm spesso?

[#1] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Il Methotrexate rappresenta a tutt'oggi un farmaco fondamentale nel trattamento delle artriti infiammatorie. E' un medicinale efficace e sicuro a patto di rispettare alcune regole fondamentali nella somministrazione. Una di queste, direi la principale, è quella di monitorare regolarmente l'eventuale "affaticamento" degli organi implicati nel suo metabolismo. E' quindi non solo necessario ma indispensabile eseguire regolari controlli per evitare di non riconoscere segni iniziali di sofferenza d'organo. Il medico che omette questa informazione si assume una grande responsabilità. Da un punto di vista "burocratese" di chi deve eseguire la prescrizione degli esami di laboratorio, data la confusione attualmente imperante, sarà il caso di rivolgersi all'URP (Ufficio relazioni con il pubblico) della sua ASL. Cordiali saluti.
Mauro Granata

[#2] dopo  
Utente 177XXX

Salve, oggi ho ritirato le analisi del sangue, le transaminasi sono ok, la VES è a 28 (al precedente controllo di un mese fa a 32) la PCR è a 24 (precedente 22) , questo dopo 4 mesi di terapia con Reumaflex 7,5 (prima della terapia la VES era a 35 e la PCR a 32), è scesa lievemente l'emoglobina che è a 12.9 (prima era 13.1) e i globuli rossi che sono scesi a 4.6 .

La sideremia è a 47 (60 prima della terapia). Il reumatologo dice di proseguire ancora qualche mese per vedere se i valori si assestano ed eventualmente passare al dosaggio di 10mg.
Cosa ne pensa?

[#3] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Concordo con il collega ;)
Mauro Granata

[#4] dopo  
Utente 177XXX

Salve,
l'altro giorno sono andato da un nuovo reumatologo poiché quello mio attuale è andato in pensione. Questo nuovo ha visto le mie analisi (sia recenti che quelle degli anni passati) e poi mi ha visitato. Mi ha detto che a suo avviso l'artrite è completamente rimessa. Secondo lui questa condizione clinica va avanti da tempo cioè da quando ho smesso di avere gonfiore e dolori e ha detto che voleva interrompere l'attuale terapia con Methotrexate sostenendo che sarebbe superflua. Alla fine ha deciso di mantenermela ma in una versione più leggera (una iniezione da 7,5 mg ogni 10 giorni) utile secondo lui per avere la certezza che l'artrite non si manifesti, mi ha detto che nella forma giovanile (io ne sono affetto dall'età di 3 anni e ora ne ho 38) a volte può capitare che quando l'artrite fa un danno articolare esteso come nel mio caso (sto sulla sedia a rotelle) poi "se ne va". Lui sostiene anche che alcune delle analisi "sballate" (PCR a 24, VES a 28, elettroforesi con albumina a 46 su 50, Beta2 9,2 con limite massimo a 6,2, gamma a 21,6 con 21.0 di limite) non siano da ricondurre all'artrite reumatoide perché sono completamente privo di dolori e gonfiori e dice che sarebbero da ricondurre o a qualche altra lieve infiammazione aspecifica o a un fattore congenito. Devo ammettere però che questi valori rimangono stabili durante il periodo invernale e si alzano durante il periodo estivo. Nonostante il professionista da me interpellato è esperto di nuove cure con farmaci biologici e ha anche un dottorato di ricerca alla Sapienza vorrei sapere la sua opinione sulla sua diagnosi.

[#5] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Il consulto online ha alcuni limiti che derivano dalla particolarità del contesto. Il collega ha espresso il suo parere valutando la sua condizione di persona dopo una attenta visita clinica impossibile in questo ambito. Cordialità
Mauro Granata

[#6] dopo  
Utente 177XXX

Grazie dottore lei è sempre molto gentile!

[#7] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
;))
Mauro Granata

[#8] dopo  
Utente 177XXX

Salve,
ho ritirato le analisi del sangue e sono migliori delle precedenti.La PCR é scesa da 26 a 16 e la VES da 30 a 22.
Le transaminasi sono GOT 16 (vanno da 0 a 35) GPT 8 (vanno da 0 a 45). Anche l'emocromo è perfetto ma c'è solo un'analisi fuori posto, i linfociti sono 3.96 quando il limite massimo è 3.50. In tutte le analisi precedenti i linfociti erano nella norma le scrivo per chiederle se secondo lei possono essere influenzati dal Metotrexate ( faccio un'iniezione da 7.5 mg ogni 10 giorni). L'elettroforesi e le Sieroproteine hanno 3 valori fuori dai limiti, l'Albumina è 5,3 ( normale da 50.0 a 65) Le betadue sono 9.6 ( normale 2.2 fino a 6.2) Le gamma sono 21.3 ( normale da 10 a 0 a 21.0). Le scrivo per sapere la sua opinione
sull' alterazione dei Linfociti poichè tutti gli altri valori sono migliori rispetto all'analisi precedente. Grazie.