Utente 311XXX
buongiorno,
mi hanno diagnosticato dopo un anno e mezzo di dolori e di diagnosi errate una sacroielite di origine meccanica.
Chiedo cortesemente se potrebbe farmi chiarezza su quali terapie dovrò sottopormi e sopratutto se ci sono speranze di guarigione per questo tipo di malattia.
Nell'attesa la ringrazio

[#1] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Il termine sacroileite denota uno stato di infiammazione, immunomediata o infettiva,a carico delle articolazioni sacroiliache. Questa condizione è generalmente caratteristica del gruppo di malattie denominato spondiloartriti. Queste malattie comprendono la spondilite anchilosante, la spondiloentesoartrite psoriasica, le forme enteropatiche e quelle reattive. Quando invece si parla di genesi meccanica di una artropatia si definisce un disturbo di natura degenerativo/artrosica. Sarà perciò il caso di capire bene la natura del disturbo anche considerando la assoluta diversità delle terapie eventualmente proposte. Saluti cordiali.
Mauro Granata

[#2] dopo  
Utente 311XXX

La ringrazio per la risposta.
Sono appunto state escluse dopo innumerevoli esami tutte quelle malattie di origine reumatica.
Ora sono in cura presso un fisiatra e osteopata dove sta cercando di capire, come giustamente lei ha sottolineato, la natura del mio dolore. La cosa più atipica di tutto questo è che qualsiasi terapia farmacologica intrapresa per alleviare il dolore (antinfiammatori, antidolorifici ecc.) non ha mai recato nessun sollievo.
Lei ha una sua idea in merito a questo?

[#3] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Per quello che è possibile affermare in questo contesto virtuale in merito alla sua domanda l'origine del dolore potrebbe non essere infiammatoria/nocicettiva e quindi non rispondere ai farmaci che agiscono su questo tipo di dolore. Cordialità
Mauro Granata

[#4] dopo  
Utente 311XXX

Penso che il mio caso sia piuttosto complesso per essere trattato per "corrispondenza".
Dovrei raccontarle un anno e mezzo di calvario compresa un'operazione di isterectomia perchè si pensava che l'origine dei miei problemi fossero i fibromi.
Esito:nessun miglioramento!

Comunque il fisiatra che sono in cura mi ha parlato di problemi sia al coccige che al bacino! Vedremo se non è l'ennesimo buco nell'acqua!
In ogni caso la ringrazio per la sua disponibilità

[#5] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
;)
Mauro Granata