Utente 812XXX
egregi dottori,

scrivo per chiedere un consulto riguardo mia madre 67 anni con una diagnosi pregressa di arterite dei grossi vasi, diagnosticata con una pet che evidenziava infiamazzione delle pareti dell'aorta.

mesi di cortisone e la malattia alla pet eseguite due anni dopo sembrava risolta.

vengo ad oggi, episodio di febbre alta improvvisa sempre intorno ai 39° che non risponde agli antibiotici da una settimana, non presenti altri sintomi.

Vi chiedo gentilmente, visto che al prontosoccorso non hanno dato peso alla vecchia diagnosi, se potrebbe essere un risveglio della malattia e se fosse il caso di interpellare un reumatologo.

premetto che la febbre alta e costante perdura da una settimana.

grazie anticipatamente e distinti saluti....

[#1] dopo  
Dr. Giacomo Maria Guidelli

28% attività
0% attualità
12% socialità
ROZZANO (MI)
AREZZO (AR)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2015
Buonasera,

Si assolutamente, data la storia clinica e la pregressa diagnosi, credo sia fondamentale sentire un reumatologo.
Oltretutto la scarsa risposta all'antibiotico deve porre il sospetto della riacutizzazione della patologia infiammatoria vasculitica.

Cordiali saluti
Dr. Giacomo Maria  Guidelli

[#2] dopo  
Utente 812XXX

gentile dr guidelli,

la ringrazio della celere risposta, ho prenotato una visita alla clinica reumatologica di jesi.

ad oggi la febbre è finalmente passata, ho fatto fare delle analisi del sangue per testare gli indici di flogosi:

pcr nella norma

ves 21,

tutto il resto nella norma.....

speriamo bene...

grazie ancora e buon fine settimana