Utente 428XXX
Buongiorno,
Ho un bambino di 4anni che da 1anno ha un problema con un ginocchio.
Da febbraio 2016 dopo la prima tonsillite streptococcica ha manifestato dolore al ginocchio, la mattina si è svegliato e teneva la gambina rigida (non rossa né gonfia), zoppicava per il dolore, ma si è risolta con l'andare delle ore come se "scaldandosi" sciogliese rigidità e dolore.
Visitato da un ortopedico e niente di fatto.
Da lì ha continuato x mesi sia con lo streptococco (risolto poi x diverso tempo somministrano zitromax al posto della solita amoxicillina/acido clavulanico), che con il mal di gamba che pare Ri comparire ogni volta che ha infiammazioni varie (gola, naso,ecc..), il tutto corredato da linfonodi zona tonsille giganti (anche senza aver problemi di gola) e qualche settimana fa la comparsa di petecchie sul viso.
La sua pediatra ha fatto fare, sempre a febbraio 2016, un giro di esami e dice che non può essere nulla relativo allo streptococco, né ad altro avendo la ves a 20.
Ad oggi dovremmo ripetere gli esami, nel momento in cui avrà di nuovo dolore, perché un altro pediatra di fiducia vorrebbe escludere l'artrite reumatoide.
Ora mi chiedo: è possibile che 1anno fa con una ves simile (pcr normale) abbia comunque l'artrite reumatoide?

Altrimenti su cosa si potrebbe indagare?mi pare assurdo questo male intermittente ciclico senza un perché.

Ringrazio in anticipo chi mi potrà rispondere.

[#1] dopo  
Dr. Gianluigi Palombi

20% attività
0% attualità
0% socialità
PIOMBINO (LI)
PORTOFERRAIO (LI)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2012
un dolore ad un singolo ginocchio non è fortunatamente sufficiente a sospettare una forma di artrite cronica giovanile. Una monoartrite successiva ad una flogosi potrebbe far presupporre una forma di artrite reattiva, diagnosi decisamente più tranquillizzante rispetto ad una forma di artrite cronica giovanile. Indubbiamente gli indici di flogosi nella norma, soprattutto se è una sola articolazione colpita, non sono sufficienti ad escludere a priori una forma di artrite. E' invece molto importante valutare se, all'eventuale nuova insorgenza di dolore al ginocchio, ci siano elementi che possano far presupporre una flogosi (sinovite, versamento, ecc). questo può essere fatto, in maniera non invasiva, con una semplice ecografia dell'articolazione da effettuare durante la fase acuta. O, in alternativa, anche con una RMN, anche se forse p più difficile da fare ad un bimbo così piccolo.

Cordiali saluti
Dr. Gianluigi Palombi

[#2] dopo  
Utente 428XXX

La ringrazio molto
A questo punto nella prossima fase acuta richiederò un'eco oltre al prelievo venoso (cosa a cui nessuno era venuta in mente fin'ora purtroppo).