Utente 556XXX

Buonasera, a seguito di un perdurante problema di dolore retrosternale di natura esofagea e di un dimagrimento di circa 20 kg in un anno (sto molto meglio ora a 72 kg invece che a 92kg, però la cosa strana è che non ho modificato le mie abitudini alimentari, anche se sto vivendo un periodo di forte stress a causa di problemi famigliari. Sono alto 183) ho fatto numerosi controlli. La gastroscopia ha rilevato i segni del reflusso e qualche conseguente lesione benigna, ma niente di particolare (come cura prendo il gel di aloe che sta funzionando molto meglio dei vari inibitori di pompa). La manometria ha decretato: peristalsi esofagea inefficace. L'ecografia dell'addome è ok, a parte per un po' si sabbia biliare per la quale mi sto curando. Considerata però la perdita di peso ed il persistere dei fastidi (non bruciori, ma dolori) all'esofago ho fatto alcuni esami, quasi tutti nella norma (i normali sono: VES, trigliceridi, HDL, GOT, GPT, GammaGT, CPK, emocromo con formula, proteina C reattiva, AB ANTI centromero, Apolipoproteina A1, CEA, Alfa 1 fetoproteina, CA 125, CA 19.9 GICA, CA 15.3, AB ANTI RNP, SCL 70AB, SCL 70, tireotropina TSH 3gen, PSA totale, ricerca parassiti feci). Sono invece fuori norma i seguenti: colesterolo totale (234), LDL (169) e ANTI RNA POLIMERASI III (1,05 U metodo Elisa). Del colesterolo sapevo e sono in terapia, ma questo ANTI RNA POLIMERASI III è per me un po' un mistero. Vorrei capire se il valore è alto o basso e cosa può indicare, anche in connessione ai miei problemi esofagei. Grazie davvero per l'aiuto.

[#1] dopo  
Dr. Simone Parisi

20% attività
0% attualità
0% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2017
Buongiorno,
il calo ponderale di circa 20 Kg in un anno è effettivamente notevole anche in considerazione del fatto che non ha modificato le sue abitudini alimentari. Sarebbe necessario sapere come mai Le sono stati prescritti gli anti-ENA tra cui l'anti RNA polimerasi, ovvero, quale fosse il sospetto clinico del Collega che lo ha prescritto. Sono stati eseguiti anche gli ANA (anticorpi anti-nucleo)?. Alcune patologie, per esempio quelle del tessuto connettivo, possono presentare questo tipo di positività anti-corpale e anche problematiche esofagee, ma solitamente ci sono anche presenti altre alterazioni. In altri casi, la positività, è totalmente aspecifica e di riscontro occasionale, che tuttavia conviene monitorare nel tempo.
Le consiglio, in ogni caso per un miglior inquadramento clinico e una corretta programmazione di ulteriori accertamenti/controlli, una valutazione reumatologica.
Cordiali Saluti
Dr. Simone Parisi

[#2] dopo  
Utente 556XXX

Gentile Dottore, La ringrazio molto per la cordiale e per me utilissima risposta. In realtà non vi è stato alcun sospetto clinico di alcun dottore: ho chiesto io al mio medico di prescrivermi gli esami degli anticorpi dopo aver letto di eventuali collegamenti tra i problemi esofagei e, ad esempio, la sclerodermia. Il mio medico ha invece aggiunto i vari markers tumorali, quindi il suo sospetto, forse per il calo di peso, era un altro. Sta di fatto che, per fortuna, i markers sono negativi, mentre invece RNA Polimerasi è positivo (o lievemente positivo? Non so come sia il valore 1,05 U non conoscendo la scala...). Mi rendo anche conto che, non avendo per fortuna alcun sintomo/segno di questa sclerodermia (a parte i fastidi all'esofago), è ben probabile che per fortuna non si tratti del mio problema. Però il valore della polimerasi non è zero... Sicuramente mi rivolgerò personalmente ad un reumatologo, ma forse è opportuno che io ci vada già con altri esami pronti. Ad esempio gli anti ANA non li ho fatti. Potrei farli, magari con altri esami ancora. Quali mi consiglia? Grazie ancora e cordiali saluti.