Utente 151XXX
Gentili dottori,
vi scrivo in merito al referto della Risonanza Magnetica eseguita da mia madre. Lei ha ormai da 35 anni costanti dolori in tutte le zone del corpo, in maniera più intensa alle articolazioni come spalle, ginocchia, bacino. Ha sofferto inoltre di ernia del disco e le capita almeno ogni 2/3 anni di bloccarsi con la schiena. Sono anni che “combatte” tra mille medici e diagnosi diverse per risolvere il problema di questi dolori, che le impediscono quasi di camminare ormai. Le diagnosi nel tempo sono state di artite, artrosi, artite psoriasica e mille altre... con l'esito che le è sempre stato detto che non avrebbe potuto risolvere i suoi problemi se non con una cura palliativa a base di massicce dosi di cortisone. Negli ultimi 5 mesi un medico le ha sospeso la cura cortisonica e le ha prescritto una Risonanza, il cui esito è stato il seguente:

Aree ovalari di aspecifica alterazione del segnale dell'ala sacrale di sinistra (1,3 cm) e del versante posteriore dell'acetabolo (1 cm) da valutare con esame TC. Cisti paralabbiale acetabolare inferiore che determina ampia erosione della branca ischio-pubica omolaterale.Sinovite con falda di versamento in articolazione coxofemorale. Ridotto spessore condrale coxofemorale senza aree di sofferenza dell'osso subcordale. Assenti borsiti. Non evidenti lesioni delle strutture mio-tendinee.

Quello che mi fa paura sono quelle "aree ovalari”... potrebbe essere qualcosa di brutto?
Sarei molto grata se poteste darmi un vostro parere in attesa della TC.
Grazie mille

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Muccari

20% attività
16% attualità
0% socialità
CATANZARO (CZ)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2018
Bisogna integrare con esami specifici.
Dr. giuseppe muccari