Utente 621XXX
Gentili Dottori,potrebbero cortesemente illustrarmi la cura EPI?Ringrazio con anticipo.Cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Michele Milano

44% attività
0% attualità
20% socialità
MONCALIERI (TO)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
EPI è un acronimo che personalmente non conosco.
Dovrebbe darci più informazioni.
Chi le ha proposto questo tipo di trattamento e per cosa le è stato proposto.

Grazie
Dr. M. Milano
drmilano@libero.it - www.lamanoedintorni.altervista.org
NB: il consulto online non può nè deve sostituire la visita reale

[#2] dopo  
Utente 621XXX

Gentile Dottore,La ringrazio,purtroppo ho cercato e non ho trovato notizie soddisfacenti:so solo che è utilizzato per problemi ai piedi,tipo metatarsalgia,di cui io soffro,tipo fascite plantare.Ho entrambi i piedi gonfi,infiammati e doloranti,nella parte superiore,mi danno fastidio le scarpe e persino le pantofole,cammino con sofferenza.Sto assumendo vari anti-infiammatori,anche per la presenza di una sospetta fibromialgia,ma il risultato è modesto ed è limitato a poche ore,ho provato un plantare su misura,ma non lo tollero.Speravo in un'alternativa.La ringrazio per la Sua attenzione.

[#3] dopo  
Dr. Michele Milano

44% attività
0% attualità
20% socialità
MONCALIERI (TO)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Le cause della tumefazione alle caviglie ed ai piedi sono molteplici: si va dalla sinovite (infiammazione articolare) ai deficit vascolari. Diventa difficile senza ulteriori informazioni e soprattutto senza visita riuscire ad aiutarla.
Credo che il primo approccio sia comunque fare degli esami del sangue per valutare se vi è un'infiammazione.

Tanti auguri
Dr. M. Milano
drmilano@libero.it - www.lamanoedintorni.altervista.org
NB: il consulto online non può nè deve sostituire la visita reale

[#4] dopo  
Utente 621XXX

Gentile Dottore,soffro da molti anni di varici alle gambe (ho sessantotto anni),anche mia madre aveva la stessa malattia. Ho finora avuto timore di operarmi perché alcune persone che conoscevo avevano avuto delle conseguenze poco piacevoli, e non avevano risolto il problema. Ho fatto un E.C.D. Venoso:''Vasi venosi degli arti inferiori pervi,ben comprimibili con la sonda ecografica,privi di segni di flebotrombosi. Vistoso reflusso safeno femorale bilaterale alle manovre di attivazione. Quadro riferibile a insufficienza valvolare bilaterale di grado medio-grave.'' Mi sono recata da un radiologo perché avevo un dolore al piede destro con gonfiore sulla parte dorsale, inoltre tutte e due i piedi presentano un vistoso reticolo viola bluastro :''Modesto valgismo bilaterale degli alluci con moderate irregolarità marginali di tipo artrosico in corrispondenza dell,articolazione metatarso-falangea degli alluci stessi,fatto un po' più evidente a Sn ed in corrispondenza di pressoché tutte le articolazioni interfangee con lieve riduzione agli stessi livelli degli spazi articolari .Presenza di piccolissimo sperone cacalneare plantare bilaterale.'' Sono stata da un ematologo che in seguito alle analisi del sangue:''gli eritrociti sono scarsi 4.21 10(12)/L su valori da 4.31 a 5.10,gli eosinofili 0.6 per 10(9)/L su valori da 0.00 a 0.50,i valori dell'elettroforesi proteica sono alterati per quanto riguarda le S-alfa-2 globuline 12.8%(da 6 a 12)e per quanto riguarda le S-gamma-globuline 9.7%(da 12 a 20),il glucosio è 120 g/dL (55-110),l'acido urico è 3.5mg/dL (2.4-6.0),il sodio è 147 mEg/L(135-148).Ho anticorpi antinucleo immunofluorescenza indiretta positivo e punteggiato+omogenea 1:640,ana positivo 1:320 e pattern finemente punteggiato, anticorpi antitireoperossidasi 256 kUI/L <35,anticorpi antinucleo (IFI) su cellule Hep-2000 positivo punteggiato fini grani >1:80.Il C4 è 42 mg/dL(da 10 a 40) e il C1q(Elisa) è 6 mcgEq/mL valori da 0 a 4. Il paratormone è 114.3 ng/L(da 9.0 a 72.0)'',mi ha diagnosticato una sindrome da sovrapposizione da les,sclerodermia,artrite reumatoide e su Sua indicazione ho fatto cicli di cortisonici,che ho sospeso a causa degli effetti collaterali.Valutando la mia situazione,come mi consiglierebbe di procedere?Mi farebbe piacere ricevere un Suo parere,La ringrazio per la Sua disponibilità.La ringrazio.Cordiali saluti.

[#5] dopo  
Dr. Michele Milano

44% attività
0% attualità
20% socialità
MONCALIERI (TO)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Io farei tutto quello che c'è da fare...
Valuterei seriamente il problema vascolare considerando la possibilità dell'intervento.
Si ricordi che un intervento che va male viene riferito... un intervento che va a buon fine difficilmente desta interesse, per cui valuterei con lo specialista gli eventuali rischi di un fallimento terapeutico (ogni individuo poi è unico nel suo genere, per cui è un errore generalizzare sulla riuscita di un intervento).

Sposto la sua richiesta comunque sul forum di reumatologia dove un collega può risponderle in maniera più approfondita di quanto posso fare io.

Cordialmente
Dr. M. Milano
drmilano@libero.it - www.lamanoedintorni.altervista.org
NB: il consulto online non può nè deve sostituire la visita reale

[#6] dopo  
Utente 621XXX

Gentile Dottore,La ringrazio per la Sua disponibilità e la Sua attenzione:ritiene quindi che non possa esserci un'alternativa valida all'intervento tradizionale?La ringrazio nuovamente.Cordiali saluti.