Utente 514XXX
Buongiorno,
Ho 31 anni e da 3 mesi ho un forte dolore al ginocchio nella zona interna. Da vedere il ginocchio è normale e al tatto non mi dà dolore particolare. Il dolore c’è di base in modo costante e viene aumentato con il carico. Ho fatto risonanza da cui si evidenzia edema osseo in zona piatto tibiale e il medico mi ha quindi diagnosticato algodistrofia, che sto curando con iniezioni di Clody100.
Domanda: ma quando c’è edema osseo c’è per forza algodistrofia? È la stessa cosa? Oppure ci può essere edema ma non algodistrofia?
Su internet leggo che il Clody non fa nulla, ma che l’unico farmaco che ha basi scientifiche per algodistrofia è nerixia. Dovrei cambiare farmaco?
Grazie mille a chi troverà il tempo per rispondermi.

Elisa

[#1]  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
L'edema osseo rappresenta la condizione di algodistrofia. Anche il Clodronato trova indicazione nel trattamento delle sindromi algodistrofiche. L'indicazione del collega mi sembra perciò corretta. Segua con precisione le indicazioni ricevute perchè la prognosi è strettamente legata alla corretta terapia che necessita di tempo e costanza. Saluti cordiali.
Mauro Granata

[#2] dopo  
Utente 514XXX

Buongiorno dott. Granata,
Innanzitutto grazie per la risposta.
Le confermo che ho iniziato la cura con il Clody.
Posso però chiederle meglio la questione dell’edema?
L’edema si vede da risonanza magnetica. Però nonostante il dolore molto forte, il ginocchio non è gonfio, la pelle è normale e anche il tatto non provoca dolore.
Può essere lo stesso algodistrofia? Perché quando leggo testimonianze di altre persone che hanno algodistrofia, vedo sempre che hanno anche quelle caratteristiche...

Grazie ancora

[#3]  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Non sempre l'edema osseo si accompagna alle manifestazioni neuro vascolari. La terapia che sta assumendo serve per evitare che la condizione di indebolimento osseo localizzato danneggi la parte di struttura interessata. Cordialità.
Mauro Granata

[#4] dopo  
Utente 514XXX

Buonasera dott. Granata,
Posso farle un’ultima domanda?
Il medico di base mi ha prescritto oggi analisi del sangue specifiche per vedere se ci sono eventuali malattie reumatiche (tipo ves, reuma test, ccp e altre).
Mi è però ora venuto in mente che l’ortopedico prima di scoprire edema mi aveva fatto fare 6 giorni di cortisone per bocca (deltacortene da 50 per 3 giorni e da 25 per altri 3 giorni)....di cui l’ultimo giorno l’8 maggio.
Posso lo stesso fare esami? Quanto tempo deve passare dalla fine della cura con il cortisone per non avere interferenze?
Grazie ancora e buona serata

[#5]  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Per non avere dubbi aspetterei almeno un mese prima di ripetere gli esami. Cordialità
Mauro Granata