Utente 397XXX
Buonasera gentili medici,
ho 33 anni, Raynaud ai piedi dall'adolescenza ed alle mani da pochi anni il tutto abbastanza migliorato dopo gravidanza e parto avvenuto a gennaio 2018. Dal 2012 sono risultata Ana positiva con titolo il più delle volte 1: 160 (una volta 1: 80 ed un'altra 1: 320 ma avevo cambiato laboratorio) a titolo punteggiato. Preciso che il Raynaud lo hann anche mia nonna materna dall'adolescenza, ora ha polimialgia reumatica, e mia mamma ad un solo dito molto sporadicamente.
Da anni eseguo capillaroscopia e visita reumatologica dalle quali sono sempre risultata con alterazioni aspecifiche e senza particolari sintomi (febbre, dolori, aborti.. . ) che potessero ricondurre ad una patologia precisa, dagli esami sempre, per ora, Ena negativi, ves negativa, c3 e c4 nella norma.. . Durante la gravidanza sono stata seguita da apposito ambulatorio, nessun particolare problema, solo mi fu prescritta cardioaspirina per tutto il periodo smettendo il farmaco alla 35esima settimana.
Scrivo perchè ho notato che a volte (non so dirvi da quanto tempo però.. . ) se mi gratto per un po'in alcuni punti, soprattutto il viso sotto la mandibola, oppure sfrego all'interno degli avambracci dopo aver sfregato ad esempio con una borsa abbastanza pesante si formano dei puntini rossi.. . dopo qualche ora si attenuano e in un paio di giorni massimo vanno via. Volevo sapere se potrebbero essere i miei capillari fragili visto il Raynaud dato che fino agli ultimi esami di meno di un anno fa le piastrine erano a posto con valori sempre costanti.. . per il resto sto bene, non accuso altri disturbi. A novembre avrò nuovamente il solito controllo annuale.. .
Grazie

[#1]  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Nel contesto di una condizione di fenomeno di Raynaud ANA positivo tra le alterazioni aspecifiche possono essere considerate anche quelle relative ad una fragilità capillare che può determinare la sintomatologia da lei descritta. La situazione mi sembra del tutto tranquilla senza particolari segni di preoccupazione. Saluti cordiali.
Mauro Granata