Utente 426XXX
Buonasera, sono una donna di 38 anni, in buona salute.
Ho avuto due gravidanze, ho allattato per oltre un anno entrambi i figli.
Ogni anno eseguo visita ed ecografia al seno e finora non sono emersi problemi di nessun tipo.
Per problemi legati al ciclo mestruale, la mia ginecologa mi ha prescritto un contraccettivo di basso dosaggio, ormai lo prendo da un anno, ma avendo sentito pareri discordanti per quanto riguarda la possibilità che possa aumentare il cancro al seno, mi sento molto indecisa sul fatto di continuare a prenderla.
In famiglia ho avuto un solo caso di tumore al seno (zia materna) risolto nel migliore dei modi con intervento, ricostruzione senza chemioterapia e terapia ormonale. Nessuna recidiva. La persona all'epoca era già in menopausa (dopo i 50 anni).
Mia madre nessun tipo di tumore.
Vorrei gentilmente conoscere quanto rischio assumendo la pillola (prima avevo il ciclo lungo e forti sudorazioni notturne).
Al di lá che cerco di avere uno stile di vita sano (movimento ed alimentazione), mangio molta frutta e verdura, poca carne rossa, melograni e crucifere. Di più non posso fare. Grazie per l'attenzione

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Da quanto scrive (anamnesi e stile di vita) starei tranquilla perché si tratta di un incremento di rischio molto basso.

Legga
https://www.medicitalia.it/minforma/senologia/64-fattori-indicatori-rischio-carcinoma-mammario.html

Tanti saluti
Salvo Catania
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 426XXX

La ringrazio per la sua gentile risposta.

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Di nulla
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#4] dopo  
Utente 426XXX

Buonasera dottore,
avrei un altro dubbio per quanto riguarda il tumore al seno e gli ormoni.
Ho letto diverse volte che alla base del tumore al seno vi é uno squilibrio ormonale, quindi eccesso di estrogeni non compensati dal progesterone unito ad altri fattori scatenanti.
Nel caso decidessi di sospendere la pillola ed il mio ciclo dovesse presentarsi nuovamente alterato, non sarebbe anche questo uno squilibrio ormonale? E potrebbe avere gli stessi rischi della pillola? Glielo chiedo perché avendo preso qualche anno fa del progesterone per carenza nella fase luteale, temo che senza pillola avrò nuovamente i soliti problemi. Purtroppo i dubbi sull'utilizzo della pillola sono tanti, cosí come sono i dubbi sulla sua interruzione.
La ringrazio per l'attenzione.

[#5] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
In questo caso riguardo al tumore al seno (interruzione) la sua preoccupazione è del tutto ingiustificata.

Saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#6] dopo  
Utente 426XXX

La ringrazio nuovamente dottore. Le chiedo un'altra cosa. Gli alimenti a base di soia, tipo latte, yogurt e similari hanno delle controindicazioni? Grazie mille

[#7] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
In ogni caso le avevo già scritto "si tratta di un incremento di rischio molto basso."

Giustificata pur se eccessiva l'ansia per chi assume la pillola, ingiustificata per chi la sospende
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#8] dopo  
Utente 426XXX

La ringrazio nuovamente per il suo gradito parere.
Sono solo sconcertata dal fatto che la mia ginecologa, di fronte alla scelta di sospendere l'utilizzo della pillola contraccettiva, mi abbia demoralizzata dicendomi che cosi facendo aumenterei il rischio di cancro al seno, esponendo il tessuto mammario a costanti squilibri ormonali. Le sembra motivato il monito della mia dottoressa? Grazie e buona giornata.

[#9] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Ci vorrebbe un volume per entrare nei dettagli.

Detto così...simpliciter....è assolutamente immotivato.

Cioè secondo la sua ginecologa per ridurre l'incidenza del tumore al seno dovremmo inondare le bambine sin dall'asilo di contraccettivi ???????????????????????????????

La Prevenzione PRIMARIA non contempla questa stravaganza scientifica, ma
Prevenzione
https://www.medicitalia.it/blog/oncologia-medica/2253-fermi-dieta-anticancro-rimangia-regole.html
http://www.senosalvo.com/vero_falso_dieta.htm
https://www.medicitalia.it/news/oncologia-medica/5739-franco-berrino-nuovo-libro-cibo-uomo.html
https://www.medicitalia.it/blog/oncologia-medica/90-attivita-fisica-riduce-rischio-morire-prematuramente-tumore.html

Verissimo che il rischio zero non esiste, ma lo si può ridurre di molto.....in altro modo
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com