Utente 426XXX
Gentile dottore,

volevo avere un Suo parere riguardo all'esito di un'agoaspirato.
A mia cognata, di anni 37 , in seguito a prima visita senologica e mammografica, hanno riscontrato un nodulo sospetto al seno destro. E la dottoressa le ha consigliato di effettuare un agoaspirato con seguente esito:
"Fondo ematico comprendente molto abbondante cellularità epiteliale organizzata in lembi monostratificati, in aggregati, citologicamente costituite da popolazione duttale di media taglia con nucleo rotondeggiante, cromatina finemente dispersa e scarso citoplasma, con associata, sia nel contesto degli aggregati che sul fondo del preparato, popolazione mioepiteliale. Alcuni aggregati epiteliali risultano costituiti da cellule di taglia aumentata, con nucleo discretamente voluminoso, anche a profilo irregolare, e assenza di nucleolo prominente e citoplasma scarso, tali aggregati presentano tendenza alla pluristratificazione, anche con irregolare disposizione cellulare e comprendono solo rare cellule mioepiteliali.
COMMENTO: Il quadro citologico è da riferire ad un nodulo caratterizzato da florida iperplasia epiteliale, eventualmente compatibile anche con un fibroadenoma, nel cui contesto vi è una popolazione epiteliale minoritaria con minime atipie cito-architetturali, che consigliano esame bioptico istologico per conferma.
CONCLUSIONE DIAGNOSTICA: C3
Reperto citologico riferibile ad iperplasia duttale, con atipie di piu verosimile significato reattivo."

Lei cosa ne pensa? E' preoccupante?

[#1] dopo  
Dr. Attilio Leotta

24% attività
4% attualità
16% socialità
LAMEZIA TERME (CZ)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2012
Nel suo caso l'esame citologico C3 indica un reperto dubbio, una lesione probabilmente benigna ma con presenza di atipie.
Pertanto la citologia in queste condizioni non è in grado di definire la lesione per cui è necessario ricorrere ad un esame bioptico.
Dr. ATTILIO LEOTTA