Utente 434XXX
Buonasera,
ho effettuato ecografia mammaria di controllo in quanto circa un anno e mezzo fa mi furono diagnosticate due cisti. La visita senologica fatta allora confermò la natura di semplici cisti. La nuova ecografia, effettuata qualche giorno fa, ha evidenziato che la maggiore delle due cisti ha cambiato consistenza e sia diventata un fibroadenoma. Al contempo, però, sembra che entrambe si siano leggermente ridotte (2,6 cm e 7,6 mm alla prima ecografia; 2 x 1,2 e 6,9 all'ultima). L'ecografista mi ha consigliato di ripetere l'esame tra tre mesi per verificare se vi sia aumento ed eventualmente valutare la rimozione del fibroadenoma. Vorrei capire se la riduzione possa essere dovuta alla dismissione della pillola anticoncezionale. Ma soprattutto vorrei un parere sulla cisti che è diventata fibroadenoma.
Grazie anticipatamente, saluti.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Non credo che una cisti possa trasformarsi in un fibroadenoma ed in ogni caso si tratta di una lesione benigna che non merita tanta, pur se comprensibile, ansia.

Legga
https://www.medicitalia.it/minforma/senologia/68-fibroadenoma-devo-operare.html

Tanti saluti
Salvo Catania
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 434XXX

Gentile dottore,

la ringrazio per la sua sollecita risposta e per l'indicazione dell'articolo sui fibroadenomi.
Io stessa, da perfetta ignorante in materia, mi sono stranita nel sentire che una cisti sia diventata fibroadenoma. Per maggiore completezza e chiarezza vorrei riportarle i referti.

Prima ecografia: "Mammelle simmetriche con ecostruttura fibroghiandolare, presenza di cisti bilateralmente, la maggiore al QIE sx di 2,6 cm, senza evidente patologia nodulare. Cavi ascellari con linfoadenopatie di tipo reattivo."

Visita senologica fatta poco tempo dopo: "MFC in entrambe le mammelle soprattutto nei QSE. Bilateralmente presenza di cisti con Ø variabile. Ascella sn: linfonodo mobile, non dolente del Ø di circa 1,5 cm."

Seconda ecografia, effettuata pochi giorni fa: "Mammelle simmetriche con ecostruttura fibroghiandolare, presenza al QIE sx formazione ipoecogena policiclica a margini regolari di 2 x 1,2 cm non vascolarizzato da riferire a fibroadenoma e al limite dei QE dx ciste di 7 mm. Cavi ascellari con linfoadenopatie di tipo reattivo."
L'ecografista mi ha chiesto se avessi notato dei cambiamenti ed in effetti circa un anno fa ebbi, per qualche settimana, indolenzimento, come piccole fitte pungenti in prossimità della cisti/fibroadenoma in questione.
Mi interesserebbe conoscere la sua opinione in merito ai referti.

Grazie di nuovo per la sua disponibilità.

Cordiali saluti

[#3] dopo  
Utente 434XXX

Mi scusi, dottore, se insisto, ma ci terrei molto ad avere un suo parere riguardo i referti che le ho riportato.
Grazie

[#4] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Quindi è un fibroadenoma e non una cisti e anche in questo caso faccia consultare in tutta tranquillità il referto
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#5] dopo  
Utente 434XXX

Grazie dottore, le auguro buona giornata e buon lavoro.