Utente 436XXX
Gentile dottore,
sono una ragazza di 20 anni. Dall'ultima ecografia risulto avere 3 fibroadenomi, due a destra e uno a sinistra che vanno dagli 11 mm ai 2 cm circa, con microcisti al quadrante supero esterno della mammella destra, con quadro di displasia. Il fibroadenoma più grande non mi ha mai dato fastidio, provavo dolore solo se lo schiacciavo. Questa mattina mi sono svegliata avvertendo dolore nella zona del fibroadenoma e dato che dormo in posizione prona il dolore è evidente. Se lo tocco avverto dolore, cosa che non mi è mai successa. Può essere dovuto al fatto che ho dormito in una posizione strana magari dando peso al fibroadenoma? Il dolore può scomparire? Premettendo che dalla prima ecografia (ottobre 2016) all'ultima (gennaio 2017) il fibroadenoma è rimasto invariato, il dolore può essere connesso ad un aumento di volume del fibroadenoma o a cambiamenti?
Inoltre volevo chiedere un'altra informazione. L'ultima ecografia è stata a gennaio, gli esiti sono quelli che ho riportato qui sopra. A una settimana di distanza dall'ecografia ho avvertito un nodulino circa nella zona dove presento microcisti. Il medico di base, dopo aver toccato questo nodulino, mi ha detto che non c'è da preoccuparsi perché si trova nella stessa area delle microcisti ed è stato osservato con l'ecografia, quindi io potrei non essermene accorta prima dell'ecografia. Ho la visita senologica a fine mese (per sentire un parere più esperto riguardo la possibilità di eliminare i fibroadenomi) e l'attesa mi mette ancora più ansia. Devo preoccuparmi per questo nodulino?
Sperando riesca a tranquillizzarmi, la ringrazio per la risposta e porgo cordiali saluti!

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Non c'è nulla di cui preoccuparsi. I fibroadenomi possono diventare dolenti e non vuol dire che stia accadendo qualcosa di importante in senso oncologico.

Legga
https://www.medicitalia.it/minforma/senologia/68-fibroadenoma-devo-operare.html

Tanti saluti
Salvo Catania
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 436XXX

Buongiorno dottore! Scusi se le scrivo ancora ma sono molto preoccupata per il nodulo che sento e che le ho scritto. Me ne sono accorta a distanza di 1 settimana esatta dall'ecografia. L'ecografia può avere visto questo nodulo? Si trova esattamente dove ho microcisti, può essere una cisti che si è ingrossata? La visita senologica è tra una settimana e ho tantissima paura. Secondo lei è meglio che faccia un'ecografia in questi giorni? Inoltre vicino l'ascella sento alcune palline, durante l'ecografia la dottoressa mi aveva spiegato che ho linfonodi gonfi per via delle microcisti e dei fibroadenomi, però in quel periodo al tatto non li sentivo. La ringrazio tantissimo se risponderà e se riuscirà a tranquillizzarmi. Buona giornata

[#3] dopo  
Dr.ssa Maria Giovanna Fava

24% attività
4% attualità
8% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2017
Se ha notato una variazione clinica , faccia una ecografia ascella e seno bilaterale. Non riporta se ha storia di familiarità per K mm o ovaio e se fa uso di CO. Se non utilizza pratiche incongrue per la depilazione o prodotti irritanti, la presenza dei linfonodi ascellari va indagata, senza ansia. si rivolga ad esperti che ,in caso di dubbio o referto ecografico sospetto, le potranno fare un citologico.
Dr.ssa mariagiovanna fava