Utente 402XXX
Buongiorno,
Vorrei chiedere un consiglio perché non so cosa fare... ho 34 anni,avevo scritto altre volte perché ho un seno che mi crea parecchie preoccupazioni, ultimamente 3 dei parecchi fibroadenomi che ho si sono ingrossati e così per mia tranquillità ho deciso di effettuare l'ecografia al massimo ogni 7 mesi (invece che una volta l'anno come mi era stato prescritto)
Nell'ultima, effettuata questa settimana, non è risultato niente di preoccupante, la radiologa dice di essere certa che tutti i fibtoadenomi sono tali, non ci sono cambiamenti rispetto all'ultima, ma parlava di aree sfumate ipoecogene di 7 millimetri la più grande, in cui si fa fatica a vedere! Dice che sono aree di displasia!
Io sono ipocondriaca e vorrei avere la certezza che non ci sia nulla, ma lei ha risposto che con un seno così non aumentano le possibilità di avere tumori ma risulta difficile una diagnosi precoce!
Insomma, anche per mappare tutti i fibroadenomi, mi ha mandato a fare la risonanza!
Dopo alcuni giorni però mi sono recata dalla senologa per mostrare il referto e lei dice che in un caso come il mio la risonanza non serve a nulla, anzi, peggiora la situazione!
E io non so più che fare! La mia paura è che in mezzo a questi fibroadenomi e cisti( che chiaramente non possono essere punti tutti per eseguire l'agoaspirato perché sono troppi) ci sia qualcosa che sfugge all'ecografia o che magari qualche tumore possa essere scambiato per un fibroadenoma!
La risonanza magnetica in questo senso può aiutare?
Il fatto è che, essendo ipocondriaca, ho paura anche degli effetti collaterali che potrebbe avere il mezzo di contrasto e visto che ho ricevuto due pareri contrastanti non so proprio che fare!
Se serve la faccio, ma se non serve non me la sento di rischiare!
Chiedo consiglio a voi per capire cosa è meglio fare!
Grazie mille!!

[#1] dopo  
Dr.ssa Maria Giovanna Fava

24% attività
4% attualità
8% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2017
La RMN non è vero che non serve a nulla, ma deve essere eseguita da radiologo esperto, dedicato.
La presenza di un seno con mastopatia fibrocistica e fibroadenomi multipli, cmq impone un follow-up senologico continuo, perché è vero che la struttura mammella può essere così alterata da confondere le idee della mammografia...ma ogni cosa va eseguita nella maniera giusta: radiologo esperto e senologo dedicato. Se qualche Fibroadenoma si modificasse o ingrandisse o Lei facesse terapie ormonali, può pure considerare la possibilità di rimuoverne qualcuno.Però la somatizzazione e la preoccupazione ingiustificata non sono buone consigliere!
Dr.ssa mariagiovanna fava

[#2] dopo  
Utente 402XXX

La ringrazio per la risposta! Io ho sentito più senologi e più radiologi perché solo lo scorso anno ho fatto 3 ecografie e quest'anno già una... la risposta è sempre stata la stessa, anche l'ultima radiologa mi ha detto che la risonanza magnetica è a scopo prudenziale, non perché ha visto cose strane... terapie ormonali proprio non se ne parla, non ho nessuna intenzione di farle con un seno così, e per toglierli lo farei volentieri, in realtà mi leverei volentieri entrambi i seni, ma dicono che non ci sono indicazioni nei casi come il mio e non me li fanno togliere! Alcuni fibroadenomi col tempo sono cresciuti, ma molto lentamente e il più grande è 16mm, per cui mi dicono che non è il caso di toglierlo.
Non so cosa fare!
Secondo lei quindi la risonanza magnetica può chiarire la situazione?
Io non posso sapere se il radiologo o il senologo sono esperti! Rifaccio gli esami più e più volte ma non riesco mai ad essere tranquilla perché ho paura che qualcosa sfugga!
Cosa devo fare?
La ringraZio ancora