Utente 474XXX
Buona sera dottore, ho 35 anni e periodicamente ( ogni anno) eseguo eco al seno per prevenzione anche se in famiglia non ci sono casi. Ebbene, da qualche giorno avverto prurito non fastidioso al seno sinistro, all'auto palpazione non rilevo noduli né all'osservazione cambiamenti significativi. Ultima eco 5 maggio 2017 negativa. Stamattina nell'areola noto un rossore, a sinistra rispetto al capezzolo. La pelle in quel punto un po' screpolata, un po' ispessita e con un leggero rossore. Scappo dal medico di base che solo alla vista mi dice trattasi di erpes simplex da curare con advantan due volte al dì. Adesso sembra dopo la prima applicazione che il rossore si diminuito e avverto ogni tanto come una puntura di spillo. Il medico mi ha detto che non devo fare indagini eco per eventuali neoplasie poiché a suo parere trattasi di un problema dermatologico, l'erpes appunto. L'ansia però persiste e vorrei un suo parere a tal proposito. Inoltre aggiungo che spesso ho avuto in passato erpes labiale e mi chiedo come sia possibile che possa spuntare nel seno. Ho letto di una certa malattia di paget e sto andando nel pallone. Aspetto con ansia una sua risposta.
Cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
1) Non c'entra nulla la malattia di Paget con quanto descrive e non si complichi la vita con la ricerca di informazioni sulla rete

2) Quanto descrive non fa pensare ad alcuna patologia tumorale

3) nel suo caso, questo e' il limite del consulto online, e' impossibile apportare un contributo senza la possibilita' di VEDERE e completare la visita con alcune manovre che potrebbero chiarire quanto ci descrive.

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 474XXX

Infinitamente grazie per la sua risposta direi anche molto tranquillizzante per me. Oggi mi ha visto un altro medico generico che mi ha detto che per lui non è erpes simplex ma un eczema da curare con travocort e tutto si risolverà. Anche lui mi ha detto che non c'entra nulla il tanto temuto tumore. Insomma sono a tre medici su tre, compreso lei, che mi rassicurate, potrei anche smettere di tormentarmi e fare la mia solita eco di controllo e prevenzione a maggio. Piuttosto un dermatologo potrebbe a questo punto chiarire se trattasi di erpes o eczema. Dico bene?
Cordiali saluti