Utente 389XXX
Buonasera, ho 21 anni e lo scorso novembre ho effettuato un'ecografia al seno per due noduli che ho scoperto per caso con la palpazione.

L'ecografia ha rilevato due fibroadenomi al seno dx di circa 17mm uno e 7mm l'altro.

Ovviamente non essendo noduli sospetti mi è stato consigliato di tenerli sotto controllo ma nulla di più. Settimana prossima farò l'ecografia di controllo, anche se sento abbastanza chiaramente alla palpazione che il nodulo più grande tende a crescere ma soprattutto ad infiammarsi e crearmi dolore e disagio.

Nell'ultima settimana sento frequentemente "tirare" i muscoli della zona del petto e del seno (specialmente al seno sx, pur non avendo formazioni su quel seno), fatto che mi desta un po' di preoccupazione perché non riesco a capire se sia attribuibile al seno stesso o ai muscoli (mi è stata diagnosticata una forma di cefalea muscolo tensiva per cui attualmente assumo laroxyl, ho spesso dolori che dal collo si irradiano alle braccia).

Sotto consiglio del neurologo valuterò di tenere delle sedute con un medico fisiatra, nel frattempo volevo solo un parere a riguardo.. Questo dolore nella zona del petto può essere attribuito più ad un problema senologico o può essere un'estensione della tensione muscolare?

[#1]  
Dr.ssa Maria  Giovanna Fava

24% attività
12% attualità
8% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2017
Se i noduli benigni hanno tendenza evolutiva e si ingrandiscono o variano per alcuni aspetti diagnostici, ci può essere indicazione a fare in regime ambulatoriale nodulectomia.
un FA non dovrebbe collegarsi a tutti i fastidi che lei riporta perché essendo benigno non ha atteggiamenti infiltrativi né con strutture sottostanti né con tessuto mammario.
escluda bene la natura, ev ripeta ecografia mammaria e valuti col suo senologo la scelta terapeutica da afre.
Intanto un gel o una pomata lenitiva potrebbe aiutarla se il problema ha natura muscolo-censivo o reumatologico.
Dr.ssa mariagiovanna fava