Utente 206XXX
Salve,
da qualche anno mi è stata diagnosticata una sclerosi del collo vescicale. la terapia consigliata consiste nell'assumere omnic tutti i giorni. la terapia non è risolutiva. la chirurgia mi è stata sconsigliata per svariati motivi oltre a quelli di età. assumere omnic a quali controindicazioni può portare nel lungo periodo?
volevo chiedervi se,negli ultimi anni, ci fossero novità nel campo della ricerca. in pratica mi interessava capire se ci siano possibilità di guarigione. avevo sentito di infiltrazioni a Perugia (se non sbaglio), ne sapete qualcosa?

potete spiegarmi che cos'è la sclerosi e perchè sia impossibile da guarire?

neanche all'estero ci sono novità? ho trovato questo video

http://www.youtube.com/watch?v=EIii-y4WnvQ

sapete dirmi qualcosa?

scusate per tutte queste domande,ma mi risulta difficile rassegnarmi. vedo ,in tv, alla chirurgia fare cose incredibili,poi non trovo nessuna soluzione alla mia problematica. la chirurgia, al mio problema, non offre nulla di accettabile.parlando con persone operate scopro che stanno peggio di prima. sento tanto parlare di laser, ma non trovo nessuno che abbia un parere positivo,mentre quando leggo alcune interviste sento dire di "soddisfazione del cliente". solo rarissimi casi(1 su 10,forse.....) parlano positivamente.
Forse in centri stranieri ,tipo in America, potrei trovare soluzioni?

vi saluto e ringrazio anticipatamente

[#1] dopo  
Dr. Mauro Seveso

40% attività
16% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
BASIGLIO (MI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile Signore, la sclerosi del collo vescicale consiste in una rigidità del punto di passaggio tra vescica e canale uretrale. Le cause possono essere idiopatiche ( cause specifiche non riconoscibili) esito di infiammazioni/infezioni della prostata o esito di precedenti interventi sulla ghiandola prostatica.
Attualmente le terapie validate internazionalmente dalle linee guida delle principali Società urologiche sono l'assunzione di farmaci alfa-litici ( come la tamsuolosina/Omnic) che controllano il sintomo ma non hanno nessuna valenza di risoluzione del problema e l'incisione endoscopica del collo ( con una percentuale ridotta di eiaculazione retrograda)
Dott. Mauro Seveso

[#2] dopo  
Dr. Enrico Conti

40% attività
0% attualità
16% socialità
ALBA (CN)
LA SPEZIA (SP)
SARZANA (SP)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2011
Da quello che dice mi sembra che Le sia già stato ampiamente risposto. Ha ragione su una cosa: è difficile rassegnarsi. Ribadisco brevemente comunque alcuni concetti. La sclerosi del collo vescicale o malattia di Marion consiste nella trasformazione in senso fibroso delle cellule muscolari lisce del collo vescicale. Se avviene questo, il collo risulta stenotico e soprattutto non si apre ad imbuto come dovrebbe durante la minzione. Per definizione questa malattia risponde ai farmaci alfa litici, a volte parzialmente, ma non in maniera risolutiva (tali farmaci agiscono sulla muscolatura liscia ma non sulle cellule fibrose). Se la diagnosi è confermata ( ma lo é?), la terapia definitiva è chirugica endoscopica con laser o senza. Il trattamento ha buon successo (non 1 su 10). Non ci sono novità particolari in campo. Il video da Lei postato riguarda la tecnica di prostatectomia radicale robotica per tumore della prostata che per fortuna e per età non la riguarda. Sperando di avrLe fatto cosa utile, cordiali saluti
Dr. Enrico Conti
Specialista in Urologia, Andrologia e Chirurgia generale
www.andrologiapertutti.com

[#3] dopo  
Utente 206XXX

grazie per le risposte. ma una volta operati non è possibile ricotruire,in qualche modo, ciò che porta alla eiaculazione retrograda?ad esempio con la chirurgia plastica?
ho chiesto di centri internazionali perchè potrebbero essere avanti su alcune tecniche di chirurgia.


non so nemmeno quanto sia conveniente assumere omnic per tutta la vita(o quasi).se avessi 50 anni potrei capire, ma a 22 anni iniziare ad assumere farmaci, non penso sia una cosa piacevole.
è brutto sapere che non ci siano speranze...almeno se la mia situzione migliorasse "con prodotti della natura" (con la stessa funzione di omnic)starei più sereno,invece sapendo di assumere potenzialmente qualcosa che ,in un futuro prossimo, potrebbe farmi male non mi rende tranquillo.

ma proprio in virtù della sua natura,le infiltrazioni di cui ho letto sono inutili?


Avevo pensato al laser come soluzione. tempo fa scrissi allo specialista che utilizzava questa tecnica. ho letto una sua intervista su un sito. da come ne parlava le percentuali di eiaculazioni retrograta erano molto basse (direi nulle)e con questo intervento diminuivano i problemi legati ad un intervento chirurgico. si parlava di soddisfazione del cliente ecc...a distanza di anni,parlando con qualcuno,leggendo su qualche sito, scopro che pochissimi sono soddisfatti. la maggior parte maledice quella decisione.

in sostanza le soluzioni sono definitive temporaneamente. dopo qualche anno il problema potrebbe ripresentarsi peggio di prima.

ma a livello internazionale qual è il centro di maggior nome?

scusate il disturbo

vi saluto e ringrazio

[#4] dopo  
Utente 206XXX

salve dottori, potete almeno spiegarmi se la chirurgia plastica potesse far al mio caso?inoltre ho letto una ricerca sulle cellule staminale,sembrava fosse utile anche per la sclerosi del collo. forse per ora è ancora presto per questo tipo di interventi.......

grazie

[#5] dopo  
Dr. Enrico Conti

40% attività
0% attualità
16% socialità
ALBA (CN)
LA SPEZIA (SP)
SARZANA (SP)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2011
La chirurgia plastica è fuori discussione. Ma permetta una domanda: la diagnosi di sclerosi vescicale è sicura o è una ipotesi? Ha provato i farmaci alfa litici anche per breve periodi e in tal caso, con quali risultati?
Dr. Enrico Conti
Specialista in Urologia, Andrologia e Chirurgia generale
www.andrologiapertutti.com

[#6] dopo  
Utente 206XXX

gli alfalitici funzionano benino per quanto riguarda gli stimoli di urinare,specie di notte(ho meno stimoli).il flusso migliora mediocremente e risulta più facile iniziare la minzione.


per brevi periodi non ho assunto alfa litici.

ho fatto tamponi,vari flssimetrie,cistoscopie esami vari sullo erina ,sperma ecc... durante una cistoscopia l'urologo ,parlando con il suo assistente, parlò di ipertrofia( "sembra un'ipertrofia" disse)...poi sul foglio non lo riportò scritto...mi disse che probabilmente era la sclerosi...

perchè oltre alla scleorsi ci sarebbero altre ipotesi?anch'io sono stato dubbioso...a settembre ,cambio urologo,dovrei andare dal Dr Pesce ...però escluse stenosi,prostatiti ecc, cosa rimane? nell'ultimo periodo è diminuito ulteriormente il flusso,ora prendo omnice la situazione è migliorata leggermente...però assumere farmaci tutti i giorni non mi fa star tranquillo...ogni tanto ho qualche giramento di testa,fastidio alle orecchie...ho paura che nel lungo andare possa causarmi altri problemi....


grazie per la sua disponibilità

cordiali saluti

[#7] dopo  
Dr. Enrico Conti

40% attività
0% attualità
16% socialità
ALBA (CN)
LA SPEZIA (SP)
SARZANA (SP)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2011
Comprendo il Suo stato d'animo. Certamente per un paziente non è facile sentire ipotesi su ipotesi, ma la diagnosi non è sempre una cosa agevole. Con tutta probabilità nel Suo caso vi è una componente di infiammazione cronica a livello della prostata. Ciò potrebbe essere il comune denominatore dei riscontri, da Lei riferiti, fatti da diversi colleghi. I giramenti di testa possono senz'altro essere un fastidioso effetto collaterale della tamsulosina, quindi è chiaro che Lei è poco intenzionato a continuare con la terapia medica. Prodotti naturali efficaci quanto gli alfa litici sul miglioramento del flusso non esistono. Potrebbe confrontarsi tuttavia con il suo curante urologo sulla possibilità di effettuare cicli di fitoterapia ed integratori alimentari, con lo scopo almeno di ridurre i sintomi , senza pretendere troppo in tema di flusso urinario e rimandare per quanto possbile l'approccio endoscopico. Buone cose.
Dr. Enrico Conti
Specialista in Urologia, Andrologia e Chirurgia generale
www.andrologiapertutti.com

[#8] dopo  
Utente 206XXX

grazie mille per le sue risposte.
in effetti non ho intenzione di prendere omnic a vita.


ultima domanda,lei ha qualche studio nel Sud Italia o Centro?
la ringrazio ancora per la sua disponibilità e cortesia.

cordiali saluti

[#9] dopo  
Dr. Enrico Conti

40% attività
0% attualità
16% socialità
ALBA (CN)
LA SPEZIA (SP)
SARZANA (SP)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2011
Purtroppo devo deluderLa perchè non svolgo attività nel centro-sud, tuttavia non dovrebbe essere difficile trovare un bravo professionista per il Suo problema. Mi faccia sapere. Cordiali saluti
Dr. Enrico Conti
Specialista in Urologia, Andrologia e Chirurgia generale
www.andrologiapertutti.com