Utente 217XXX
soffro da sempre di poca spinta e volume quando urino,ora a 50 anni questa cosa si e' accentuata,dopo verie ricerche fatte in un centro specialistico mi anno detto che ho
una sclerosi del collo vecicale,consigliandomi una farmaco omnic,per un problema di
eiaculazione retrogada cambiato con xatral.questo mi sta dando un altro problema abbassamento della pressione con veri momenti di pre svenimento,devo stendermi e alzare le gambe per riprendermi,lo prendo da febbraio irregolarmente,che cosa mi potete di fare consigliare a tal proposito?

[#1]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

quale è la sua situazione a livello della ghiandola prostatica?

Come è il suo PSA , l'uroflussogramma registrato e le indagini ecografiche fatte sempre a livello della loggia prostatica?

Se desidera avere altre notizie su tali problematiche urologiche, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

https://www.medicitalia.it/minforma/urologia/383-quando-la-prostata-aumenta-di-volume-l-ipertrofia-prostatica-benigna.html .

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2]  
Dr. Roberto Mallus

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
16% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
APRILIA (LT)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2003
Gent.mo utente,
la sclerosi del collo vescicale è un irrigidimento irreversibile del collo.In altre parole viene a mancare la "imbutizzazione" del collo vescicale onde favorire il deflusso urinario nell'uretra.
La terapia con alfalitici ( i farmaci da Lei usati) può permettere di procrastinare un inevitabile intervento ch endoscopico sul collo vescicale.
Ora se gli effetti collaterali di tale farmaco (vedi ipotensione) supera gli effetti terapeutici non rimane che un interv endoscopico disostruttivo.
Ne parli con il suo urologo.
Cordiali saluti
Dott.Roberto Mallus

[#3]  
Dr. Diego Pozza

40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,


se la sclerosi del collo vescicale è stata diagnosticata in maniera corretta l'ipotesi di una soluzione definitiva con un semplice intervento endoscopico di TUIP VA PRESA IN CONSIDERAZIONE
I FARMACI NON POSSONO RISOLVERE IL PROBLEMA
CARI SALUTI
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#4]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Fatto il tutto, se lo desidera, ci riaggiorni.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com