Utente 261XXX
Buon giorno Dottori,
vi scrivo per chiedervi qualche delucidazione, mi sono recato presso l'Ospedale di Padova al reparto di Urologia, in quanto in età adulta mi sono accorto di aver una trasposizione dello scroto, ovvero lo scroto compenetra l'asta, inglobando la base del pene ( scroto a scialle o " a bandiera" ) e creandomi problemi estetici e con qualsiasi biancheria intima in quanto, essendo la base del pene inglobata dallo scroto non trova appoggio nello slip; il pene mi si insaccava semplicemente e lo scroto veniva avanti; ho trovato solievo solo indossando una mutanda forata da cui faccio uscire il pene, separando così lo scroto dal pene. Dalla visita fatta a Padova il risultato è stato che ho un pene normale lo scroto e sceso bene, però ineffetti lo scroto ingloba il pene " scroto di tipo a sciarpa o a scialle ", e tende un pò a risalire lateralmente; mi è stato dettoche il problema è principalmente Estetico, e non si tratta di Trasposizione peniena.
Con questa cosa ho fastidi non da poco, inquanto si va a creare un rapporto di continuo conflitto tra scroto e asta, che si traduce con fastidi nello stare seduto, camminare, biancheria intima, fastidi di insaccamento e anche ovviamente estetici. Vorrei capire se la chirurgia Estetica mi può dare un mano a riposizionare meglio il sacco scrotale, e se fosse possibile in un caso come questo procedere come si fa con il pene palmato, eseguendo una Plastica a Z sulla cute dello scroto, che ineffetti nel mio caso, si attacca sulla parte inferiore ventrale del pene. Tutto questo servirebbe per riportare il sacco scrotale ( e quindi la pelle) nella giusta posizione sotto l'asta del pene e non sopra di essa. Ho letto che tale disturbo prende il nome di " scroto a scialle " o " Trasposizione Penoscrotale incompleta", a dire il vero non ho ancora capito bene la differenza visto che vengon descritti gli stessi identici sintomi. Spero di avere vostre risposte, grazie

[#1]  
Dr. Pierluigi Izzo

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
SALERNO (SA)
BENEVENTO (BN)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,da questa postazione telematica non si può che rispettare il giudizio,tralaltro,tranquillizzante,dello specialista da Lei consultato direttamente che esclude qualsiasi ipotesi di malformazioni a carico dello scroto e/o del pene.Valutando anche il post precedente,credo che debba muoversi con molta cautela in un campo minato quale è la chirurgia estetica del pene.Certamente non sarà il web ad aiutarla in tal senso ma,più probabilmente,troverà elementi per confondere ancora di più la Sua attenzione verso i Suoi organi genitali.Cordialità.
Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it

[#2] dopo  
Utente 261XXX

Buon giorno Dott. Izzo,
no, lo specialista di Urologia Pediatrica non esclude che non ci sia una malformazione del posizionamento dello scroto, in quanto la definito uno scroto lievemente a scialle, ho cercato la definizione, ed si ha quando lo scroto ingloba la base del pene e si attacca su di esso; ho fastidi continui concreti nella vita di tutti i giorni, quindi insomma l'avevo capito da solo che non si trattavano di impressioni; il problema e che l'Urologo non se la sente di intervenire lui direttamente visto che il problema è Estetico ( per Estetico si intende una chirurgia del tipo del pene palmato, il quale già a pochi mesi di vita viene corretto su bambini neonati, quindi estetico Ospedaliero, insomma per intenderci in due parole " non si intende la chirurgia estetica del nasino alla francese ") mi chiedo come mai sono arrivato a 23 anni devo sentire che lo scroto e malposizionato, mi è stato detto da un altro Urologo Pediatrico che il problema è di tipo congenito, dalla nascita, non mi è stato detto espressamente, ma ho il forte sospetto che ci siano state delle sviste non da poco anche da parte dell'Ospedale che mi ha fatto nascere, oltrettutto ho riconsultato il mio ex pediatra ed lui per primo è incerto del suo operato, quindi quello che chiedo é:

1) In quale centro italiano posso rivolgermi per un problema di natura urologica pediatrica ( non curata a suo tempo, però sembrerebbe sempre da quanto detto che sarebbe correggibile anche in età adulta) Per uno scroto a scialle e trasposizione scrotale???

2) E' un problema di facile risoluzione o no? Mi è sempre stato detto dall' Urologo, che si tratta di chirurgia di superfice, cioè " chirurgia plastica", e di facile risoluzione, ma io nonostante ho sentito molti medici tra cui chirughi plastici sono ancora qua che giro in balia di me stesso, come ripeto il problema non è immaginario, o di fastidi apparenti, altrimenti era impossibile che in 2 consulti Urologici mi venisse fatta la stessa diagnosi di trasposizione dello scroto ( sottolineo anche che in qualsiasi manuale di Pediatria Urologica è riportato il caso della Trasposizione scrotale incompleta, con la sua correzione che consiste nella ricostruzione di 2 lembi che posizionano lo scroto in basso, quindi dove mi devo rivolgere?

Insomma concludendo tutti i medici tra Urologi Pediatrici, Urologi dell'adulto, Andrologi ecc... che ho consultato finora mi hanno detto ch'è di facile risoluzione, però quando chiedo che esami devo fare per sostenere l'intervento correttivo, letteralmente scappano e rimango sempre punto e capo, pagando solo visite... voglio trovare una soluzione, cioè non so se vi rendete conto, ma come ripeto il problema è riportato in qualsiasi manuale medico chirurgico, è un problema congenito, e lo dovuto portare alla luce io..... dopo numerose visite dove nonostante i miei disturbi di insaccamento nello stare seduto e quantaltro, mi veniva detto tutto ok, a distanza di 1 anno o 2 mi sento dire: " non caro ragazzo è proprio mal posizionato lo scroto....... "

[#3]  
Dr. Pierluigi Izzo

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
SALERNO (SA)
BENEVENTO (BN)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2006
...ribadisco la impossibilita' di esprimersi in merito per via telematica.Cordialita'
Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it

[#4] dopo  
Utente 261XXX

Ok, ringrazio ugualmente, anche se sinceramente non capisco ho chiesto un consulto per chirugia plastica ricostruttica, e nessun medico è intervenuto, una campana sola mi sembra un pò pochino, comunque ok, la via telematica è anche questo.......

[#5]  
Dr. Pierluigi Izzo

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
SALERNO (SA)
BENEVENTO (BN)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2006
...non e' un caso...Cordialita'
Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it